I profughi di San Giovanni partecipano alla Running Color di Ambra

Ghana, Costa d’Avorio, Senegal: questi i paesi d’origine dei giovani profughi che hanno partecipato alla Running Color di Ambra. Ospiti a San Giovanni Valdarno in un alloggio gestito da un raggruppamento che vede la presenza di Pronto Donna, Oxfam...

profughi_running_color

Ghana, Costa d’Avorio, Senegal: questi i paesi d’origine dei giovani profughi che hanno partecipato alla Running Color di Ambra. Ospiti a San Giovanni Valdarno in un alloggio gestito da un raggruppamento che vede la presenza di Pronto Donna, Oxfam Italia, Comars, Consorzio Isola che non c’è. Ed è stato proprio il consorzio a sostenere l’iniziativa: “Running Color è in perfetta sintonia con la logica di accoglienza e integrazione che guida la nostra azione nell’attività quotidiana e in questa, straordinaria, di accoglienza dei profughi. Permangono ostilità, diffidenze e razzismi ma in queste settimane sembrano aprirsi strade nuove. Non solo per le azioni dei governi europei ma soprattutto per l’emergere di un’anima che noi riteniamo largamente diffusa ma che finora era rimasta sottotraccia. Gli esempi stanno diventando infiniti: dall’appello del Papa alle iniziative delle famiglie islandesi, dal corteo di auto dall’Austria verso l’Ungheria per raccogliere i profughi alle iniziative che si stanno moltiplicando in Italia. Running Color di Ambra è stata un’altra piccola testimonianza di una cultura che cresce”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento