rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Attualità

Padre e figlio alla finale dei Giochi matematici. Ex alunni, liceali e studenti delle medie, 43 aretini in gara

Cinque le categorie in cui sono stati raggruppati i partecipanti. Ecco i nomi degli aretini e delle aretine pronti a scendere in campo

A Milano vestirà la maglia dell’istituto comprensivo “Martiri di Civitella” e si metterà alla prova contro i migliori di tutta Italia. Giorgio Marini, 14 anni ancora da compiere, è uno dei più giovani aretini che quest'anno prenderanno parte alla finale dei campionati nazionali dei giochi matematici del centro Pristem all’università Bocconi. Lorenzo e Marco Schoepflin, padre e figlio, invece, porteranno avanti la straordinaria tradizione di famiglia, gareggiando alla competizione in parallelo. Due categorie diverse ma stesso obiettivo: sbaragliare la concorrenza. E poi sono pronti i veterani Lucia Breillet, Luca Sabatini e Davide Leonessi che alla gara hanno già preso parte conquistando, rispettivamente, la medaglia d’oro nazionale nella categoria C1, il quarto posto nazionale nella categoria C2 e partecipando alla finale internazionale di Parigi.

In tutto sono 43 gli aretini ammessi al match finale del prestigioso campionato ideato dalla Bocconi ventinove anni fa. Un gruppo eterogeneo che conta studenti e studentesse delle medie, liceali, universitari e ultra 40enni che si sono distinti prima nei quarti di finale contro altri 450 aspiranti e poi affrontando i 230 finalisti riunitesi all’interno delle aule del liceo Redi lo scorso 26 marzo. “Siamo emozionati per questi importanti risultati - spiega la professoressa Velia Guiducci, da 30 anni docente del liceo scientifico Redi di Arezzo nonché referente sul territorio per l’organizzazione del campionato - è fantastico assistere a tanto entusiasmo e partecipazione. I nostri “atleti” matematici hanno già dimostrato il loro valore ma sono certa che sapranno tenere alto il nome di Arezzo anche in quest’ultimo step”. La finale nazionale si svolgerà a Milano, presso l’Università Bocconi, nel pomeriggio di sabato 14 maggio. In quest’occasione verrà selezionata la squadra che rappresenterà l’Italia alla finale internazionale di Losanna di fine agosto. La squadra sarà costituita per ciascuna delle categorie dai primi tre classificati e dai primi cinque classificati per ognuna delle categorie C1 e C2.

Cinque le categorie in cui sono stati raggruppati i partecipanti. Ecco i nomi degli aretini e delle aretine pronti a scendere in campo.

C1, prima e seconda media

Gli ammessi sono: Niccolò Cecconi, Lucrezia Del Tongo, Federico Montella, Tina Ferrari, Thomas Giannini, Sofia Dalla Ragione, Irene Mascalchi, Ludovico Carnesciali, Sara Rolloni, Azzurra Nucci, Francesca Polverini, Lucrezia Boccioli, Lorenzo Alessandro Valdambrini, Samuele Graverini e Eduardo Keplmair Mangani.

C2, terza media e prima superiore

Gli ammessi sono: Leonardo Paggetti, Bendetto Morandi, Paolo Cambria, Luna Cerofolini, Luca Di Sangro, Giada Razzi, Marco Schoepflin, Elena Vella, Khushpreet Kumari, Giorgio Marini, Lucia Breillet.

L1, dal secondo al quarto anno della scuola superiore

Gli ammessi sono: Federico Porpora, Andrea Reali, Lorenzo Giannini, Francesca Neri, Francesco Salvadori, Gregoria Paggini, Gianni Zhou, Andrea Cherici, Alessandro Sinatti, Matteo Menci.

L2, quinto anno della scuola superiore e primo biennio universitario

Gli sono Luca Sabatini e Lorenzo Di Sangro.

Grande pubblico (GP), oltre il secondo anno di università

Gli ammessi sono: Andrea Policarpi, Lorenzo Schoepflin, Davide Leonessi, Raffaele Saturno e David Vencato.

La lunga e gloriosa tradizione dell’Aretino

"I giochi matematici - spiegano la dirigente scolastica Monica Cicalini e la prof Velia Guiducci del liceo scientifico Francesco Redi Arezzo che con entusiasmo motivano, sostengono e incoraggiano i partecipanti - sono una competizione che permette agli studenti di cimentarsi in una gara dove la risoluzione dei quesiti posti in modo giocoso chiama in causa, insieme a qualità logiche e intuitive, una grande passione per la matematica unita ad una buona dose di creatività e di fantasia. Oggi questa esperienza  ha maggior valore se teniamo conto  del particolare  periodo che la scuola ha vissuto in questi ultimi due anni: dal lockdown alla didattica a distanza, sacrificando soprattutto la possibilità  di ritrovarsi e confrontarsi insieme. Con i giochi matematici ci si ritrova in presenza a parlare di matematica, di numeri, di formule e si condivide un traguardo, una soluzione, un’emozione. Organizzati dal lceo Redi da diversi anni, i “Giochi Matematici” hanno permesso di raggiungere traguardi  inaspettati  grazie all’impegno e alla determinazione degli studenti. Ne citiamo solo alcuni più recenti: Lucia Breillet lo scorso anno è risultata prima a livello nazionale nella categoria C1. Sempre lo scorso anno Luca Sabatini è risultato quarto a livello nazionale nella categoria C2, Davide Leonessi qualche anno fa è risultato nei primissimi posti a livello nazionale e per questo ha meritato la partecipazione alla finale internazionale di Parigi. Nella categoria grande pubblico sono intervenuti ex studenti del Redi che non si sono fatti sfuggire l'occasione di vivere nuovamente quel genere di sfide che tante volte hanno affrontato sui banchi del liceo. Per la seconda volta consecutiva abbiamo lo straordinario caso di un padre che parteciperà insieme al figlio alla finale nazionale. Il liceo metterà a disposizione il pullman che accompagnerà i concorrenti a Milano per la finale nazionale dei giochi che, di fatto, è anche una grande festa della matematica. La nostra soddisfazione è enorme così come quella di tutta la commissione dei giochi matematici”.

Civitella: "Onorati che Giorgio rappresenti il nostro istituto"

“22 dei nostri alunni della scuola secondaria - scrivono sui social dall’istituto comprensivo Martiri di Civitella - hanno partecipato ai quarti di finale. Il 40% è passato alla semifinale che si è svolta per la nostra provincia al liceo Redi. Ma non è finita qui. Un nostro studente di terza media è riuscito ad essere ammesso alla finale nazionale che si terrà a Milano, classificandosi tra i primi nove della categoria C2 (che include sia studenti di terza media che di prima superiore) per tutta la provincia di Arezzo. Siamo orgogliosi di tutti i nostri partecipanti, che si sono messi in gioco per risolvere quesiti di matematica non affatto banali. E siamo onorati che Giorgio rappresenti il nostro istituto a Milano. W la matematica”.

giorgio-marini-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre e figlio alla finale dei Giochi matematici. Ex alunni, liceali e studenti delle medie, 43 aretini in gara

ArezzoNotizie è in caricamento