rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità Castiglion Fiorentino

Controlli a terra alle fermate dei bus: così Castiglion Fiorentino si prepara al rientro in classe

L’amministrazione sceglie un’associazione giovanile per il progetto “Ti accompagno”

Anche Castiglion Fiorentino ha aderito al progetto dei Comuni, coordinato dalla Provincia di Arezzo e finanziato dalla Regione Toscana per il tutoraggio nei pressi delle fermate del trasporto locale. Scopo del progetto è evitare assembramenti nei pressi delle fermate più numerose suggerendo corse o soste di salita e discesa alternative oltre che fornendo adeguata informazione per garantire il distanziamento fisico. Un'iniziativa che si è resa necessaria con la ripresa delle lezioni in presenza nelle scuole superiori prevista per lunedì 11 gennaio. L’amministrazione di Castiglion Fiorentino ha posto la propria attenzione in particolare su piazzale Garibaldi e sul tragitto che dal capolinea porta agli istituti di via Dante e Roma. “Grazie alla neo costituita associazione Tanaquilla APS - spiega il vicesindaco Devis Milighettiattraverso personale giovane e formato, in grado di meglio relazionarsi con un target scolastico abbiamo deciso di offrire questo servizio aderendo al progetto ‘Ti accompagno’ e garantendo un ulteriore servizio di prevenzione che va ad implementare altre iniziative di competenza prettamente comunale e relative al settore scuolabus già in atto ed altre in corso di realizzazione. La scelta di affidarsi ad un’associazione culturale composta da under 30 è un segnale chiaro che questa amministrazione ha voluto dare agli alunni delle scuole medie superiori di primo e secondo grado, facendo in modo che le regole del distanziamento sociale, dell’utilizzo della mascherina e del divieto di assembramento siano diffuse dai ragazzi stessi e in tal modo ci possa essere anche un maggior rispetto di tale comunicazione. Accanto a questa nuova iniziativa si sottolinea come da Settembre, nel trasporto scolastico di propria competenza eseguito attraverso gli scuolabus, l’amministrazione comunale abbia garantito sia un incremento delle vigilatrici a bordo dei mezzi sia un aumento delle corse sul territorio riducendo così i bambini presenti contemporaneamente nello scuolabus; attraverso tali azioni siamo stati in grado di garantire sia una registrazione puntuale degli alunni presenti su ogni corsa , sia il rispetto del distanziamento”.

Infine, in accordo con l’assessorato all’struzione, sono previste nuove iniziative nelle prossime settimane per ridurre la trasmissione virale e batterica sia all’interno degli scuolabu che di alcuni edifici comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli a terra alle fermate dei bus: così Castiglion Fiorentino si prepara al rientro in classe

ArezzoNotizie è in caricamento