Casa dell'Energia-Urban Center: si avvicina il "Grand Opening"

Nuova vita alla Casa dell'Energia, la ex Bastanzetti in via Leone Leoni. Il soggetto gestore, Nuova Energia, offre attività di sensibilizzazione al mondo dell'energia, consulenze mirate al cittadino e all'impresa.  Contemporaneamente la Casa...

fabio-mori

Nuova vita alla Casa dell'Energia, la ex Bastanzetti in via Leone Leoni. Il soggetto gestore, Nuova Energia, offre attività di sensibilizzazione al mondo dell'energia, consulenze mirate al cittadino e all'impresa. Contemporaneamente la Casa dell'Energia intende essere luogo polivalente di aggregazione sociale dove arte, cultura e grandi eventi diventano vetrina del pensiero contemporaneo nella città di Arezzo.

La giornata inaugurale vedrà, alle ore 18, i saluti delle autorità: Alessandro Ghinelli, Sindaco di Arezzo; Marcello Comanducci, Assessore alle attività produttive; Lucia De Robertis, Vice Presidente Consiglio Regionale; Vincenzo Ceccarelli, Assessore Infrastrutture e Mobilità Regione Toscana; Marco Donati, deputato.

I relatori saranno Gianni Gori, Presidente Graziella Holding che presenterà il finanziamento del progetto Casa dell'Energia; Tiziana Nocentini che ricorderà la storia della Fonderia Bastanzetti; Fabio Mori, Direttore della struttura, illustrerà il progetto "Casa dell'Energia" e infine il sociologo Karl-Ludwig Schibel si soffermerà sulla relazione su ambiente ed energia nella contemporaneità.

Sono previsti anche gli interventi di Carla Nassini del Consorzio Arezzo Fashion; Paco Mengozzi di We52100; Francesca Barbagli dell' Associazione Verso ed infine di Marco Giustini, moderatore e che presenterà la mostra “UNTITLED” di Giuliano Caporali in collaborazione con Birgit Fraisl curatrice de Galerie Artdepot Innsbruck.

La serata sui concluderà con Jazz Live Session by "Wet Crag Trio" e il Cocktails & Refreshments in collaborazione con Urban Cafè AstraNet Web.

In occasione dell'evento sarà fatta nuovamente suonare, grazie al collezionista Gian Carlo Del Pasqua, la sirena della Bastanzetti. Uno dei "reperti" della vecchia fonderia che si sono salvati grazie anche all'azione di un altro collezionista, Piero Franchini

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vecchia fonderia - come ha sottolineato Tiziana Nocentini nei suoi studi sulla fabbrica - era nata il 1 ottobre 1889 ed aveva rappresentato l'inizio dell'industrializzazione di Arezzo. Le produzioni di campane, fusioni in ghisa, macchine agricole e prodotti artistici avevano conquistato ben presto un mercato internazionale. la seconda guerra mondiale inferse un colpo mortale alla Bastanzetti: il 90% delle attrezzature andò distrutto e parte dei macchinari trasferiti a Giovi. Tre bombardamenti tra il 1943 e il 1944 determinarono la fine della fonderia Bastanzetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento