Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

Campeggio: come si sceglie la tenda giusta?

Campeggio: come si sceglie la tenda giusta? La scelta della tenda è una delle decisioni più importanti da prendere quando si programma una vacanza in campeggio. La tenda è infatti la nostra casa per un certo periodo di tempo. Per questo, la...

camping

Campeggio: come si sceglie la tenda giusta?

La scelta della tenda è una delle decisioni più importanti da prendere quando si programma una vacanza in campeggio. La tenda è infatti la nostra casa per un certo periodo di tempo.

Per questo, la prima decisione va presa in base alla durata del campeggio e al numero di persone che ospiterà.

La tenda ideale è leggera da trasportare, pratica da ripiegare e semplice da montare, e garantisce il comfort ottimale a chi ci dorme. In base a queste caratteristiche, le tende si suddividono per forma e per composizione dei materiali.

Su internet si trovano tante idee per scegliere la propria tenda, confrontando modelli e prezzi, ad esempio su portali come addnature.

Aldilà di prezzi e modelli, comunque, la tenda ideale offre uno spazio minimo di 60 cm per ogni persona distesa e rispetta gli standard di sicurezza: quando si acquista la tenda, verificare che abbia l'indicazione CPAI-84, che ne garantisce le proprietà ignifughe.

Quante forme ha la tenda?

In genere, le tende possono ospitare da due a otto persone. Le tende in commercio sono la canadese, la tenda a igloo, la tenda a casetta e quella a tunnel.

La tenda canadese è quella classica, con la forma a punta, e si sostiene con pali centrali. È indicata per poche persone e per brevi periodi.

La tenda a forma di igloo è pratica da montare e offre molto spazio nella parte posteriore.

La tenda a casetta è quella più indicata per tanti componenti, e per periodi di campeggio lunghi (almeno una settimana), perché è tra le più complesse da montare ma offre spazio, comodità e suddivisione chiara della zona giorno e della zona notte.

La tenda a tunnel è stretta e lunga, offre molto spazio interno per famiglie e gruppi ed è abbastanza semplice da montare.

Quali sono i materiali delle tende?

Le tende possono avere uno o due stati. Le tende monotelo sono indicate per primavera, estate, o comunque per zone in cui non ci sono temperature rigide e umidità elevata. Sono leggere e traspiranti.

Le tende a più strati hanno un rivestimento interno che assorbe l'umidità e uno esterno antipioggia e antivento. Sono ideali per i climi più rigidi.

I materiali interni sono solitamente cotone e policotone, con rivestimenti di nylon o poliestere. È importante che la tenda assicuri la giusta traspirazione e che protegga dall'esterno. Perciò, le tende migliori hanno zanzariere e prese d'aria, oppure due uscite che assicurino la corretta ventilazioni interna.

Come si scelgono gli accessori di montaggio?

La paleria, come tecnicamente si definisce tutto ciò che serve a montare la tenda, va scelta in base al compromesso tra qualità e leggerezza. Pali, staffe e picchetti possono essere di acciaio, di alluminio, di vetroresina. Il materiale più diffuso è l'alluminio perché è leggero.

Gli accessori da portare in tenda

Il pavimento della tenda, che è generalmente composto di nylon, serve a ospitare i campeggiatori e a riporre gli oggetti. Perciò importante attrezzare la zona notte con tappeto isolante, sacchi a pelo o materassi, e lampade. Non dimenticare inoltre ganci e corde per appendere abiti e oggetti e l'attrezzatura per cucinare con sedie e tavolini da sistemare all'esterno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campeggio: come si sceglie la tenda giusta?

ArezzoNotizie è in caricamento