Mercoledì, 16 Giugno 2021

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fischio, l'ultimo dei campanari: 80 anni e suona le campane "a morto"

Benito Borgogni è l'ultimo dei campanari. Custodisce i segreti di un mestiere antico e ad oggi, continua, in caso di necessità, a suonare le "campane a morto"

All'anagrafe si chiama Benito, ma tutti a Pietraviva (ridente frazione di Bucine) lo conoscono come "Fischio". Oggi ha soffiato le sue prime 80 candeline.

Benito Borgogni è l'ultimo dei campanari. Custodisce i segreti di un mestiere antico e ad oggi, continua, in caso di necessità, a suonare le "campane a morto", tirando le funi come accadeva secoli fa . Nella vita è stato un artigiano: produceva i granatini di scope (erica), e ha lavorato - e lavora tutt'oggi - il legno realizzando sculture con radice di scopa. 

"Suonare le campane non è uno scherzo" dice nel video. Ed è proprio così: in  pochissimi ormai conoscono questa arte, antica e faticosa. 

A Benito, detto Fischio, oggi vanno gli auguri della famiglia, dei suoi cari, dei suoi amici e della nostra redazione. 

Si parla di

Video popolari

Fischio, l'ultimo dei campanari: 80 anni e suona le campane "a morto"

ArezzoNotizie è in caricamento