Attualità

100mila mascherine per medici, sanitari e forze dell'ordine. I sindaci: "Non saranno in vendita al pubblico"

Operazione lampo per affrontare l'emergenza: se non avverranno blocchi aerei alla dogana saranno già disponibili la prossima settimana

Un ingente numero di mascherine sta per arrivare in Valdarno per permettere a medici, infermieri, operatori socio sanitari, inservienti, volontari e forze dell'ordine di utilizzarle nello svolgimento delle proprie funzioni.
Grazie agli ottimi rapporti tra comune di Cavriglia e Moretti Spa, azienda leader in Italia nel settore sanitario, e con la collaborazione della Conferenza dei Sindaci, della Prefettura di Arezzo e del comando dei Vigili del fuoco, nei prossimi giorni arriveranno in vallata sempre che non avvengano blocchi improvvisi alla dogana.
L'operazione, gestita nei giorni scorsi, sta per andare a compimento in tempi brevi, visto il picco di casi che si aspetta in Toscana per la prossima settimana. Le mascherine verranno messe a disposizione della Ausl Toscana Sud Est, delle forze dell'ordine e degli operatori sanitari esclusivamente attraverso canali ufficiali. Moretti Spa non le metterà in vendita al pubblico, ma sta lavorando esclusivamente con la sanità italiana per contrastare questo momento di grande emergenza.

"Con Filippo Fabbrini, amministratore delegato di Moretti Spa, stiamo seguendo da giorni la questione - ha spiegato il sindaco di Cavriglia Leonardo Degli Innocenti o Sanni - Moretti è un'azienda leader nazionale nel settore sanitario, eccellenza toscana con sede a Cavriglia, e lavora moltissimo con la Cina. Grazie ai loro ottimi rapporti internazionali con fornitori cinesi, è stato possibile intercettare quest'ingente partita di mascherine e portarle in Valdarno. Ringrazio moltissimo Prefettura e Vigili del Fuoco per la collaborazione, ma soprattutto Filippo Fabbrini e la Moretti Spa che in un momento così drammatico si sono mobilitati immediatamente per risolvere un problema importante in Toscana per affrontare il virus al meglio. È un momento drammatico, dobbiamo combattere tutti uniti contro questo nemico invisibile, senza polemiche e con la massima compattezza".

Il presidente della Conferenza dei sindaci, Sergio Chienni, nel ringraziare tutti i soggetti coinvolti sottolinea l'importanza dei risultati che possono scaturire da un impegno congiunto dell'intero Valdarno:

"In una situazione così difficile siamo chiamati ancora più di ieri a essere comunità: istituzioni, aziende, associazioni, cittadini - ha detto -. Il COVID-19 è ancora lontano dall'essere sconfitto, ma se lo affrontiamo insieme siamo più efficaci. Ci tengo a ringraziare Leonardo, Moretti SPA e tutti coloro che in questo momento si stanno prodigando nella loro professione o nel mondo del volontariato per dare un segno tangibile di risposta ai bisogni del Valdarno".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

100mila mascherine per medici, sanitari e forze dell'ordine. I sindaci: "Non saranno in vendita al pubblico"

ArezzoNotizie è in caricamento