Inchiesta Multiservizi, verso un caldo consiglio comunale. Poi al via i lavori della commissione controllo e garanzia

La prossima settimana ci saranno sia la giunta che il consiglio comunale, nel quale inevitabilmente rientrerà il tema delle responsabilità politiche della nuova inchiesta della Procura di Arezzo

Tutti in silenzio nel centro destra, tranne per le poche parole lanciate su Facebook dall'assessore Lucia Tanti. Ma la prossima settimana gli impegni istituzionali richiamano tutti a prendere parte alle sedute pubbliche come a quella del consiglio comunale che avrà inizio alle 14 di martedì 21 gennaio. Lunedì invece ci sarà la consueta riunione di giunta.

Date già fissate prima dello scoppio della seconda inchiesta dopo quella sulle consulenze d'oro di Coingas. Adesso nel registro degli indagati ci sono finiti un consigliere comunale, Roberto Bardelli del gruppo misto, e poi Luca Amendola e Lorenzo Roggi adesso rispettivamente presidenti di Arezzo Multiservizi e di Arezzo Casa. Il filone della corruzione si è aperto per il meccanismo di nomina del presidente della Multiservizi, per una richiesta di aiuto di Bardelli, spalleggiata da Roggi, ad Amendola: in cambio di aver supportato la sua nomina, avrebbe chiesto un sostegno per avere un mutuo. L'aiuto sarebbe consistito, secondo quanto raccontano Bardelli e Roggi in un file audio sequestrato all'allora presidente di Coingas Sergio Staderini, nello spostamento di conti correnti di Multiservizi in un banca di Perugia che poi avrebbe concesso il mutuo a Bardelli

L'agenda dei lavori, o meglio del dibattito politico in aula, proprio per queste novità, subirà certamente dei cambiamenti. Interrogazioni su questo caso saranno presentate dai banchi dell'opposizione che chiede di fare chiarezza sul coinvolgimento del sindaco, viste le sue frasi contenute nel decreto di perquisizione. Avrà intenzione di dire qualcosa il primo cittadino? Accoglierà le dimissioni dalla presidenza della Multiservizi, che Amendola gli ha presentato dopo la notizia dell'inchiesta?

La commissione controllo e garanzia

Intanto sono pronti a partire i lavori della commissione controllo e garanzia presieduta da Francesco Romizi di Arezzo in Comune. Tutti i documenti che erano stati richiesti al segretario generale, nei giorni dello scoppio dell'inchiesta Coingas, sulle consulenze di tutte le partecipate sono arrivati e quindi partirà la loro analisi.

La commissione si riunirà secondo un calendario prestabilito dove verranno analizzate almeno 3 partecipate per volta, in modo da poter terminare entro la fine di febbraio.

Il lavoro da fare non manca, a livello politico, sia nella maggioranza che nell'opposizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Animali 3D in casa grazie a Google. Come fare e l'elenco completo

  • Scanzi supera il milione di fan. Più 250mila in 7 giorni, nessuno come lui in Italia

  • Mascherine obbligatorie fuori dall'abitazione. L'annuncio di Rossi: "Ne distribuiremo subito 10 milioni"

  • Coronavirus, obbligo di mascherine dove necessario mantenere una distanza di 1,8 metri

  • Drastico calo dei contagi: un solo caso in provincia di Arezzo

  • Le attività aperte e quelle che effettuano consegne a domicilio. Segnala ad Arezzo Notizie il tuo negozio

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento