Montevarchi

Piano strutturale e operativo: iniziato il percorso partecipativo

È stato creato un questionario rivolto a tutti i cittadini che da oggi sarà pubblicato sul sito web del comune

Dopo l'avvio del procedimento per la redazione del nuovo piano strutturale e operativo di Montevarchi, entra nel vivo il percorso partecipativo, determinato oltre che dalla fase tecnica, da occasioni di incontro e di confronto tra l’amministrazione comunale, associazioni, ordini professionali e cittadini interessati al tema della nuova pianificazione territoriale e urbanistica. Nella fase che precede l’adozione dei nuovi piani, è previsto uno spazio di partecipazione e di informazione, secondo  la normativa regionale di riferimento (l. 65/2014) in materia di governo del territorio.
 
Nell’ottobre del 2019, l’amministrazione comunale ha emanato un avviso pubblico per la raccolta di proposte scritte finalizzate all’attuazione di indirizzi strategici del piano strutturale e operativo e per la definizione degli obiettivi, indicati dalla legge: definizione dettagliata dei confini del territorio urbanizzato,  l’ambito entro il quale è consentita l’edificazione residenziale, costituito dai centri storici, aree edificate a destinazione residenziale, industriale e artigianale, commerciale, direzionale, di servizio, turistico-recettiva, sono previste le attrezzature e i servizi, i parchi urbani, gli impianti tecnologici, ma anche la tutela e la valorizzazione del paesaggio della Toscana, al fine di perseguire uno sviluppo sostenibile e la promozione della peculiarità dell’identità sociale e ambientale del territorio. In data 21 dicembre 2019 sono scaduti i termini per la presentazione dei contributi che hanno rivestito un carattere propositivo e non vincolante e che saranno oggetto di valutazione nella stesura dei nuovi strumenti.
 
“Con l’avvio del percorso partecipativo – afferma il sindaco Silvia Chiassai Martini -  è stata aperta la fase di concertazione con i referenti delle associazioni di categoria del territorio con un primo incontro on line che si è tenuto lo scorso 13 gennaio e con un ulteriore step di ascolto fissato per il prossimo 3 di febbraio in cui l’amministrazione ha ribadito l’importanza di ricevere richieste dal mondo economico locale. Oggi, nella sala del consiglio del Palazzo del Podestà, si è tenuto un nuovo confronto con i rappresentanti degli ordini professionali. L’amministrazione ha come obiettivo primario di favorire la semplificazione, di togliere tutta una serie di vincoli previsti nel vecchio piano, di rivedere le criticità legate alle zone agricole, di ampliare le possibilità di intervento sul patrimonio edilizio esistente e di ridurre  l’impegno di suolo. Data la particolare situazione di emergenza sanitaria da Covid-19 purtroppo non è permesso organizzare incontri partecipati in presenza, incontri con la cittadinanza che reputo un  punto fondamentale per la stesura  del piano. Abbiamo tuttavia dovuto trovare soluzioni alternative idonee alla situazione, così è stato creato un questionario rivolto a tutti i cittadini che da oggi sarà pubblicato sul sito web del comune (https://www.sitmontevarchi.it/?q=po_ps_processo_partecipativo), inoltre abbiamo deciso di riaprire la finestra per i contributi fino al 21 febbraio. Questa forma di “partecipazione digitale” ha l’obiettivo di consentire e di agevolare, pur nelle difficoltà causate dalle restrizioni  anti-covid, il coinvolgimento e l’informazione puntuale a  tutti gli interessati fino all’ adozione dei nuovi strumenti di governo del territorio che intendiamo raggiungere prima della fine del mandato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano strutturale e operativo: iniziato il percorso partecipativo

ArezzoNotizie è in caricamento