rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Montevarchi Montevarchi

Montevarchi, il Pd: "Sindaco e assessore arroganti. Pensino a rispettare le promesse elettorali"

Il gruppo consiliare attacca: "L'amministrazione non risponde agli atti dei consiglieri comunali nei luoghi preposti e invece scrive sui profili social"

Nota stampa della segreteria dell’Unione Comunale di Montevarchi e del gruppo consiliare PD Montevarchi,

"Leggiamo nei social e nelle testate giornalistiche locali commenti di figure istituzionali, del sindaco e dell’assessore al centro storico, che si rammaricano perché l'opposizione svolge il proprio ruolo all'interno del consiglio comunale con frasi di irreverente e bassa propaganda politica come: "Si cerca di lucrare sui consensi , ledono pubblicamente l' immagine della nostra città" (assessore Nocentini) o "Purtroppo c'è chi si balocca pensando di fare politica" (sindaco Chiassai).

Così, con sgarbo e arroganza istituzionale vengono tratrati i consiglieri di opposizione, che legittimamente eletti come avviene in democrazia svolgono il loro ruolo. Va ricordato a questa amministrazione che è facoltà e dovere dell’opposizione fare domande al consiglio comunale su questioni tecniche ed economiche e scelte fatte dall'amministrazione. Sempre in democrazia i consiglieri hanno l'obbligo e la responsabilità di verificare e controllare l'operato dell'amministrazione comunale, che gestisce i denari della comunità di Montevarchi e non quelle di un circolo privato elitario. È quindi nostro dovere che ci siano richieste di chiarimenti, è nostro dovere ascoltare le opinioni anche dei cittadini che non sono d’accordo o che non abbiano la stessa idea di piacevolezza che ha qualche cittadino esprima della giunta 

Ci piacerebbe capire invece come mai l'amministrazione non risponde agli atti dei consiglieri comunali nei luoghi preposti oltre a scrivere sui profili social. Si rammenta all’amministrazione di sfalciare l'erba nei marciapiedi, si rammenti l'amministrazione di far rispettare i capitolati speciale di appalto, si rammenta all'amministrazione che il semaforo di via Aretina, incrocio con via della Lama, è spento da oltre 10 giorni con rischio di incolumità per automobilisti e pedoni, oltre i disagi per il complesso produttivo del Valdarno.

L’ amministrazione pensi alle condizioni di sicurezza e lavoro dei dipendenti comunali per non incappare ancora in sanzioni da parte di enti competenti o attenzionamenti da parte della Corte dei Conti. L’ amministrazione pensi a far rispettare le promesse elettorali, quelle con cui hanno vinto le elezioni: Montevarchi Beach, il velodromo, l'outlet aperto del centro storico, l'arena dei Cappuccini. Promesse che noi già ai tempi dichiaravamo che erano irrealizzabili. Si rammenta che ancora esiste il ruolo di controllo e la facoltà di libera espressione e di critica, anche se disturba".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montevarchi, il Pd: "Sindaco e assessore arroganti. Pensino a rispettare le promesse elettorali"

ArezzoNotizie è in caricamento