Montevarchi Montevarchi

Ruba cellulare in un bar, incastrato dalle telecamere

Il telefonino è stato ritrovato dai Carabinieri in 48 ore e restituito alla proprietaria

Un furto da record, compiuto in un solo minuto. E indagini altrettanto fulminee, tanto che in 48 ore il ladro è stato identificato e denunciato dai Carabinieri della stazione di Montevarchi.

Il furto è avvenuto nella mattinata di qualche giorno fa all'interno di un bar pasticceria di Montevarchi. Un uomo aveva trafugato uno smartphone di ultima generazione, lasciato temporaneamente incustodito dalla legittima proprietaria sul tavolino di un bar.
Le indagini sono iniziate non appena la vittima, una signora residente nella zona, ha denunciato il furto.  La donna ha raccontato ai Carabinieri di essersi recata, come sua abitudine, nel locale per fare colazione. Consumato il pasto al tavolino, si è alzata ed è andata alla cassa per pagare, poi è uscita e si è diretta a casa. Dopo poche centinaia di metri però, si è resa conto di non avere con sé il proprio telefono cellulare, ed è tornata sui suoi passi, fino al bar. All'interno del locale - frequentatissimo all’ora di colazione – ha iniziato le ricerche. Ma dello smartphon nessuna traccia. 

A quel punto la signora ha capito che le era stato rubato da qualcuno e si è recata dai Carabinieri. 

I militari si sono subito attivati. "Era infatti di cruciale importanza agire prima che le tracce lasciate dal ladro potessero essere cancellate". Immediatamente si sono quindi recati al bar per i primissimi rilievi. Grazie alle dichiarazioni dei testimoni, e alle immagini riprese dal circuito di videosorveglianza hanno individuato un uomo che, giunto a piedi in prossimità del bar, dopo un brevissimo sopralluogo aveva preso di mira lo smartphone lasciato incustodito sul tavolino. A quel punto lo aveva agguantato, dileguandosi a piedi in men che non si dica.

"Un’azione fulminea, considerato che il tutto è durato meno di un minuto - spiegano i carabinieri - . Indice, probabilmente, di grande spregiudicatezza: per questo sin da subito le ricerche si sono concentrate tra i pregiudicati del luogo. E, in breve, il lavoro ha dato i suoi frutti".

In poche ore, grazie anche alla certosina analisi delle telecamere private e comunali disseminate lungo l’itinerario di arrivo e di fuga del malfattore, i Carabinieri di Montevarchi sono riusciti ad identificare l'uomo che compariva nei video. Originario della Provincia di Palermo, già coinvolto in altre vicende giudiziarie, è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Arezzo.

Lo smartphone è stato rinvenuto e sottoposto a sequestro, per essere prontamente restituito alla legittima proprietaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba cellulare in un bar, incastrato dalle telecamere

ArezzoNotizie è in caricamento