Montevarchi

Grosso leccio crolla in piazza, il sindaco: "Aveva le radici malate". L'opposizione: "Tragedia sfiorata"

L'episodio è accaduto questa mattina: un leccio caduto improvvisamente in piazza della Repubblica a Montevarchi. La spiegazione del sindaco Chiassai e l'attacco del Pd

E' crollato un albero in piazza a Montevarchi. L'episodio è accaduto questa mattina: un leccio caduto improvvisamente in piazza della Repubblica. Sull'episodio è intervenuto il sindaco Chiassai.

I nostri operai sono prontamente intervenuti stamani, alle ore 7,35, per rimuovere il leccio purtroppo caduto durante la notte. Le cause, secondo le prime verifiche, sarebbero dovute alle radici malate dell’albero che ne hanno provocato l’instabilità. Per questo motivo, stiamo provvedendo ad un incarico specifico ed urgente per una valutazione sulla condizione delle piante presenti soprattutto nei luoghi pubblici, onde evitare il più possibile il ripetersi di simili eventi.

All'attacco l'opposizione del Pd di Montevarchi:

L'episodio di questa mattina, con un grosso albero caduto improvvisamente e rovinosamente a terra, nel bel mezzo del Giardino di Piazza della Repubblica, conferma purtroppo che il sindaco Chiassai ed i suoi hanno ormai volutamente dimenticato cosa significhi la manutenzione del verde pubblico cittadino e getta dubbi sulla sicurezza delle aree pubbliche alberate della città. Oltre alla disastrosa situazione del verde pubblico che è sotto gli occhi di tutti ormai da mesi e per il quale abbiamo richiesto ripetutamente interventi urgenti, ora scopriamo anche che nessuna manutenzione preventiva degli alberi è stata fatta. L'albero caduto, per stessa ammissione del sindaco Chiassai, sarebbe stato profondamente “malato nelle radici”, peccato che nessuno però si sia accorto della sua pericolosità e abbia provveduto alla messa in sicurezza prima del crollo, per fortuna avvenuto in orario notturno evitando così e solo per puro caso il coinvolgimento dei tanti, soprattutto bambini, che quotidianamente popolano il principale parco giochi della città. Ora, ma solo dopo il disastro sfiorato, si annuncia frettolosamente una campagna di monitoraggio delle alberature pubbliche cittadine e speriamo ovviamente che venga fatta e seriamente, con personale specializzato e risultati pubblici delle perizie. Ma purtroppo ci aspettiamo, invece, una nuova ondata di taglio indiscriminato degli alberi del verde pubblico della città, così come già accaduto negli anni della Giunta Chiassai, perché è più semplice eliminare che manutenere e curare. Per chi si era presentata alla città come la paladina delle manutenzioni, la propaganda non basta più e il risultato è sotto gli occhi di tutti.

Montevarchi, 30 ottobre 2019

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grosso leccio crolla in piazza, il sindaco: "Aveva le radici malate". L'opposizione: "Tragedia sfiorata"

ArezzoNotizie è in caricamento