rotate-mobile
Verso le elezioni / Cortona

Vignini: "Cortona come la Sardegna". Pierazzi: "Il modello del campo largo anche per la città di Arezzo"

Il candidato a sindaco del centro sinistra a Cortona e il coordinatore provinciale del Movimento 5 Stelle la pensano allo stesso modo sull'efficacia del cosiddetto "campo largo". Ma non da tutte le parti è applicabile

La vittoria di Alessandra Todde in Sardegna ha immediatamente ispirato un commento politico in chiave aretina del candidato a sindaco per Cortona Andrea Vignini. Come la neo presidente della Regione Sardegna, anche Vignini ha intorno a se una coalizione che vede insieme il Partito Democratico e il Movimento 5 Stelle formando così il cosiddetto 'Campo Largo'.

Vignini parla del caso di Cortona come di quello più significativo in provincia di Arezzo, uno dei più importanti della Toscana e che quindi dovrebbe essere applicato in tutta Italia.

"La vittoria di Alessandra Todde in Sardegna segna il primo notevole cambio di rotta della politica italiana. Non rappresenta solo l'affermazione di una brava candidata e di una coalizione politica locale, ma anche e soprattutto di un laboratorio vincente da esportare in tutta Italia. D'ora in avanti sarà difficile prescindere dal cosiddetto "campo largo" (cioè l'alleanza organica tra il centrosinistra, il M5S e il civismo progressista). E alla lunga credo che anche i più recalcitranti dovranno convincersene. Mi piace sottolineare che si tratta di una formula di cui Cortona è il più significativo esempio della provincia di Arezzo e uno dei più importanti di tutta la Toscana. Insomma, possiamo dirlo senza tema di smentita: il risultato elettorale sardo è di assoluto buon auspicio per tutti noi."

La pensa così anche il coordinatore provinciale del Movimento 5 Stelle, il consigliere comunale di San Giovanni Valdarno, Tommaso Pierazzi. 

"Sicuramente quello della Sardegna è il campo giusto e in provincia di Arezzo quello di Cortona è l'esempio più calzante dove si sta applicando lo stesso modello." Ma per il pentastellato ci sono dei distinguo da fare anche guardando ad alcuni dei prossimi appuntamenti elettorali aretini. "Non può essere così da tutte le parti, dipende dai temi, dai programmi, ma anche dalle persone che ci sono. Oltre a Cortona questa esperienza può essere riproposta per la città di Arezzo dove siamo stati all'opposizione insieme al Pd e così abbiamo maturato un'esperienza di condivisione sui contenuti. Non può dirsi la stessa cosa di San Giovanni Valdarno dove siamo in minoranza rispetto al Pd e dove la candidatura di Valentina Vadi non è stata condivisa con noi. Qui faremo la nostra strada cercando di costruire una coalizione alternativa."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vignini: "Cortona come la Sardegna". Pierazzi: "Il modello del campo largo anche per la città di Arezzo"

ArezzoNotizie è in caricamento