rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Elezioni 2021 Anghiari

Elezioni ad Anghiari. Checcaglini: "Saremo un'opposizione ferma ma costruttiva"

L'analisi del voto ad Anghiari da parte di uno dei due sconfitti. Mario Checcaglini occuperà i banchi della minoranza in consiglio comunale

“Grazie a tutti coloro che mi hanno accordato fiducia”. Sono queste le parole con cui Mario Checcaglini, candidato sindaco per Anghiari, si rivolge agli elettori al termine della corsa elettorale che ha portato Alessandro Polcri alla vittoria. L’ex direttore di Confesercenti Arezzo si era presentato come aspirante sindaco per la lista “Anghiari Unita” ponendosi come alternativa al sindaco uscente e a Danilo Bianchi, terzo pretendente alla poltrona.

“Ringrazio tutti coloro che si sono spesi nei due mesi di campagna elettorale, e mi riferisco - continua Checcaglini - sia ai candidati che hanno voluto esporsi in prima persona nella nostra lista che ai tanti volontari che hanno reso possibile tutto il lavoro condotto nei due lunghi mesi. Saluto il confermato Sindaco Alessandro Polcri: è lui, senza dubbi o scuse, il vincitore di questa sfida. Da noi, dalla lista Anghiari Unita, avrà un’opposizione costruttiva, ferma nei principi e attenta, sempre con la ferma volontà di affermare gli interessi di Anghiari prima di tutto. Sapevo fin dall'inizio che il compito era arduo e tale si è rivelato, l'analisi più approfondita che condurremo nei prossimi giorni ci indicherà errori e debolezze del progetto. Certo, ha pesato la divisione nel campo del centrosinistra con la doppia candidatura che, se non altro, ha creato sfiducia e smarrimento. Ha pesato la difficoltà a definire da parte del centrosinistra nella sua interezza presso gli elettori un profilo di ferma e attiva opposizione nei cinque anni che si sono conclusi. Ma tutto questo non spiega ancora le difficoltà delle forze progressiste ad Anghiari che anche queste elezioni hanno manifestato. Il popolo del centrosinistra, l'elettorato a cui guardava la lista Anghiari Unita, è ancora oggi in difficoltà e appare smarrito. Ricostruite perciò un deciso profilo e una riconoscibile identità, perlomeno dal punto di vista di alternativa di governo comunale, probabilmente richiedeva molto più tempo di quello che la lista ha avuto a disposizione nei pochi mesi che ci sono stati da quando essa è stata messa in piedi e il giorno delle elezioni. Le urne, dunque, ci consegnano oggi al ruolo di opposizione. E tale ruolo non sarà meno importante che il governo quotidiano dell'amministrazione e lo condurremo con impegno e dedizione, mantenendo i riferimenti nel territorio costruiti in questa campagna elettorale per ridare un volto ben riconoscibile al centro sinistra”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni ad Anghiari. Checcaglini: "Saremo un'opposizione ferma ma costruttiva"

ArezzoNotizie è in caricamento