Altri due candidati al fianco di Marco Donati

La lista “Scelgo Arezzo”, a sostegno della candidatura a sindaco di Marco Donati, si arricchisce di Simone Barbini e Simone Cerini

La lista “Scelgo Arezzo”, a sostegno della candidatura a sindaco di Marco Donati, si arricchisce di due nuovi nomi.

Simone Barbini, quarantacinquenne di Palazzo del Pero, laureato in Scienze del servizio sociale, lavora come diamantatore di semilavorati in un’azienda orafa. Presidente del Cas Valcerfone è impegnato nel mondo del volontariato tra le fila di un’associazione che si occupa di doposcuola e sostegno scolastico ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado.

“Ho deciso di candidarmi a sostegno di Marco Donati perché condivido il suo progetto di sviluppo per Arezzo, un progetto che passa anche dall’idea di una forte connessione tra le frazioni, le periferie e il centro della città- illustra Simone Barbini.- Ritengo vincente l’idea di stabilire una collaborazione con i C.A.S. di Arezzo per la creazione di centri d’ascolto civici che raccolgano costantemente le istanze e le proposte dei cittadini che vivono la quotidianità di un determinato territorio.”

Francesco Cerini, geometra classe ’69, è nato e cresciuto ad Arezzo, città che ama da sempre e nella quale ha deciso di radicare la sua vita familiare e professionale. Insieme ad altri colleghi geometri ed architetti, ha infatti fondato ad Arezzo una società che sta integrando giovani figure professionali del territorio formatesi nei settori dell’architettura e dell’ingegneria, offrendo loro un’opportunità di crescita. Appassionato di podismo, fa parte del consiglio della Amatori Podistica Arezzo.

“Ho deciso di appoggiare Marco Donati perché mi piacerebbe che Arezzo potesse risvegliarsi dal torpore – spiega Francesco Cerini.- Considero un passo fondamentale puntare sui giovani e sulla formazione come metodo per valorizzare anche gli ambiti della cultura, della conoscenza e del turismo”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento