I corsi di laurea aretini sul podio del Censis

Nelle valutazioni dei corsi per gruppi disciplinari, il corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione è secondo con un punteggio di 99 dopo Perugia e a pari merito con la Sapienza di Roma, mentre il corso di laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa, con un punteggio di 107,5, si colloca al terzo posto

Anche i corsi di laurea dell’Università di Siena con sede ad Arezzo salgono sul podio della classifica Censis delle università italiane pubblicata dal quotidiano “La Repubblica”, nella quale l’Ateneo si conferma tra i migliori in Italia.

Nelle valutazioni dei corsi per gruppi disciplinari, il corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione è secondo con un punteggio di 99 dopo Perugia e a pari merito con la Sapienza di Roma, mentre il corso di laurea in Lingue per la comunicazione interculturale e d’impresa, con un punteggio di 107,5, si colloca al terzo posto, dopo Trieste e Bologna, tra tutti i corsi italiani dello stesso gruppo disciplinare.

Per quanto riguarda le classifiche generali degli atenei, l’Università di Siena è terza tra tutti gli statali dopo Trento e il Politecnico di Milano e al secondo nella sua categoria, quella delle università statali di medie dimensioni, che contano tra 10 mila e 20 mila iscritti.

L’efficienza e l’adeguatezza delle strutture - come aule, biblioteche e laboratori scientifici – e la comunicazione e i servizi digitali sono i parametri che premiano maggiormente l’Ateneo senese. Ottimi anche gli altri punteggi, tra cui quelli per le borse di studio erogate in collaborazione con l’Azienda regionale per il diritto allo studio universitario, quelli per l’internazionalizzazione e per i servizi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Università di Siena anche quest’anno è ai vertici della classifica elaborata dal Censis - ha detto il rettore Francesco Frati commentando la notizia – con ottime valutazioni in tutti gli indicatori utilizzati, e migliorando il proprio punteggio in particolare sulle strutture per la didattica e sulle borse di studio. E’ un grande risultato che, a pochi giorni dall’apertura delle immatricolazioni, conferma le ottime valutazioni ottenute nelle ultime due settimane anche nei ranking stilati dall’Osservatorio JobPricing e dallo Europe Teaching Ranking del Times Higher Education. Pur consapevoli dei diversi indicatori utilizzati e dell’inevitabile eterogeneità di queste valutazioni, in tutti questi ranking ci attestiamo sempre tra le prime tre università pubbliche generaliste italiane, un fatto che dimostra la qualità del nostro impegno nella didattica e nei servizi agli studenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Lezioni online alle medie? Quasi mai fatte, per i nostri figli solo compiti". La testimonianza di tre famiglie

  • Scuola, quando la riapertura? Ipotesi dopo Pasqua e la maturità terrà conto dell'emergenza

  • Niente corona d'alloro ma festa grande per Arianna: un'altra aretina proclamata dottoressa

  • Laurearsi al tempo del Coronavirus. Eleonora proclamata dottoressa con la tesi su De André

  • "Maestra, non posso venire perché c'è troppo raffreddore in giro"

  • Didattica a distanza tra gap e contraddizioni. Il provveditore: "Dovere civico garantire le video lezioni"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento