Mercoledì, 28 Luglio 2021
Economia

Gli aretini tornano a viaggiare, l'agenzia: "Bene Spagna, Grecia e il mare dell'Italia". Attenzione alla burocrazia

Sono molti i moduli con quali soprattutto chi va all'estero si deve confrontare, il tampone di partenza e quello di ritorno, le assicurazioni e i rimborsi. Il lavoro delle agenzie è sicuramente cambiato, di certo è alta la voglia di viaggiare

Immagine di repertorio

La stagione dei viaggi degli aretini è ripartita e con essa quelle delle numerose agenzie di viaggio della provincia. 

"Si lavora il triplo per un terzo di guadagno" spiega Valentina Neri della Mecenate Viaggi che si trova in via Guido Monaco. "Non è certo il lavoro di prima, è tutto molto più difficile per le normative diverse tra i vari stati e perché il grosso della nostra attività è rivolta ai viaggi all'estero, ma in questo momento è possibile spostarsi per turismo solo nell'Unione Europea quindi le mete di mare si restringono a poche scelte, soprattutto Spagna e Grecia."

agenzia-viaggio-mecenateAnche perché l'altra destinazione tipica come quella di Malta sta vivendo un momento particolare con la diffusione delle varianti tra i giovani che sono lì. "Su Malta la grande incognita si ha dal 14 luglio in poi quando è stato annunciato che vieterà l'ingresso ai turisti non vaccinati, noi abbiamo persone in partenza che hanno una sola dose e ancora non sappiamo se potranno partire. Pare che vorranno chiudere anche le scuole di lingua per le quali molti giovani si recano nelle vacanze studio sull'isola. Noi abbiamo mandato un gruppo di ragazzi con il progetto scuola-lavoro che dovrebbero restare fino ad agosto."

Comunque il via vai nelle agenzie c'è e c'è stato negli ultimi mesi, perché la voglia di viaggiare è davvero molto sentita.

"Per il momento il pensiero della variante delta non ha inciso molto sulle scelte, ma dobbiamo prestare sempre molta attenzione alle restrizioni dei singoli Stati che possono cambiare velocemente, quindi i clienti chiedono chiarezza in questo. Anche perché i viaggi a lungo raggio sono tutti chiusi."

Esaurito il discorso estero in poche scelte, la parte del leone l'ha fatta l'Italia: "Siamo partiti con il prenotare la Toscana e l'Elba poi piano piano sono partite le richieste per Puglia, Sicilia e Sardegna che hanno davvero avuto molte preferenze. Mentre i più giovani hanno continuato a chiedere le isole della Grecia e la Spagna."

"Bene anche le crociere che sono ripartite in sicurezza e che hanno approntato protocolli che stanno funzionando, mentre invece quello che non si può ancora fare sono i viaggi oltre continente, per i quali ci sarebbero richieste per i viaggi di nozze del prossimo inverno: Maldive, Emirati Arabi, Polinesia e Caraibi su tutti. Possono prenotare perché ci sono le garanzie dei rimborsi sperando che si aprano i corridoi turistici verso queste zone."

Gli aretini richiedono anche la montagna con il Trentino in testa, mentre non ci sono richieste per le città europee. E' tornata invece la voglia dei parchi tematici italiani e all'estero come Eurodisney di Parigi: "Ci sono ingressi con prenotazioni e contingentati, ma hanno creato anche le app per evitare di fare le code ai singoli giochi."

"In sostanza il nostro lavoro di supporto è davvero molto aumentato, il cliente ha bisogno di chiarezza perché inizialmente si trova disorientato di fronte alle normative, ogni paese ha un modulo diverso, c'è da fare attenzione al fatto che il green pass sia attivo, cioè che siano passate due settimane dalla seconda vaccinazione. In aiuto vengono le assicurazioni, adesso molto gettonate perché coprono da qualsiasi rischio, come ad esempio quello di dover fare la quarantena in un Paese estero e quindi coprono vitto e alloggio."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli aretini tornano a viaggiare, l'agenzia: "Bene Spagna, Grecia e il mare dell'Italia". Attenzione alla burocrazia

ArezzoNotizie è in caricamento