Domenica, 25 Luglio 2021
Economia

Taglio alle pensioni d’oro? Ecco chi colpirà la misura: ad Arezzo sforbiciata da 2 milioni

Una sforbiciata da quasi due milioni di euro all’anno nella sola provincia di Arezzo.

Una sforbiciata da quasi due milioni di euro all’anno. Ecco la portata della decurtazione di quelle che il Governo chiama “pensioni d’oro” in provincia di Arezzo. Il calcolo è stato fatto dal Sole 24 Ore, mettendo in fila i territori nazionali in base alla “scure” (si parla dell’8%) che si abbatterà sulle erogazioni.

Infodata ha provato a capire dove e quanto colpirà il taglio proposto dal ministro dello Sviluppo economico (Luigi Di Maio). L’ipotesi, come riportato dal Sole 24 Ore è quella di incidere sugli assegni di importo superiore ai 4.500 euro mensili. Se venisse confermata, la situazione sarebbe questa:

I tagli in Toscana, provincia per provincia

pensioni-doro-2


I dati presi in considerazione dal Sole sono quelli forniti dagli Osservatori statistici dell Inps.

Le zone verdi – spiega la legenda della mappa proposta da Infodata – rappresentano le province nelle quali l’incidenza delle pensioni d’oro sul totale degli assegni versati dall’Inps è più bassa. Più si tende verso colori caldi, maggiore è la percentuale delle indennità superiori ai 4.500 euro mensili. Come si vede dalla legenda, si oscilla tra lo 0,02% di Vibo Valentia e l’1,61% di Milano.

In Toscana si va dallo 0,29% di Pistoia (con un risparmio di circa 1,5 milioni di euro) a un massimo di 0,77% a Siena (con un risparmio di oltre 4 milioni). In termini assoluti è però Firenze la provincia più colpita: si andrebbero a recuperare quasi 10 milioni di euro. Nell’Aretino l’incidenza delle maxi pensioni è dello 0,31%: il taglio libererebbe risorse per 1 milione e 951mila euro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglio alle pensioni d’oro? Ecco chi colpirà la misura: ad Arezzo sforbiciata da 2 milioni

ArezzoNotizie è in caricamento