Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Artigiani, orafi e commercianti: così la demografia industriale dell'Aretino. Oltre 116mila gli addetti attivi, il quadro

Quale è la demografia imprenditoriale della provincia di Arezzo? Quali, quante, come sono strutturate le aziende che operano nel territorio? A queste domande ha cercato di dare risposta il report redatto dalla Camera di Commercio di Arezzo per...

orafo2

Quale è la demografia imprenditoriale della provincia di Arezzo? Quali, quante, come sono strutturate le aziende che operano nel territorio?

A queste domande ha cercato di dare risposta il report redatto dalla Camera di Commercio di Arezzo per quanto riguarda il panorama locale.

La provincia, con una popolazione di oltre 344.000 abitanti si caratterizza per una forte propensione all'attività imprenditoriale. La consistenza delle localizzazioni di impresa (considerando le sedi principali e secondarie) al terzo trimestre 2017 è di 45.447 unità circa il 9% del dato regionale e lo 0,6% di quello nazionale, con una densità media di più di 1 impresa ogni 10 abitanti.

A livello di forme giuridiche, la categoria più numerosa è quella delle imprese individuali (53,6% del totale), seguita dalle società di capitale (26,1%), dalle società di persone (18,1%) e dalle altre forme (2,3%). Il vero motore dell'imprenditoria aretina è però costituito dalle società di capitale che, ormai da diversi anni, continuano a crescere in maniera evidente: dal 2008 ad oggi il loro numero è infatti aumentato del 27%. Al contrario sono in flessione nello stesso periodo temporale sia le imprese individuali (-7,3%) che le società di persone (-13,3%). Crescono infine anche le imprese delle "altre forme": +13,1% negli ultimi dieci anni.

Imprese registrate per natura giuridica - Valori assoluti - provincia di Arezzo

I macro settori di attività economica che presentano il maggior numero di imprese al terzo trimestre 2017 sono rispettivamente il commercio (22,4% del totale imprese), i servizi con esclusione di quelli di alloggio e ristorazione (21,9%), l'agricoltura (16%), le costruzioni (14,5%), il manifatturiero (14,4%), le attività ricettive e di ristorazione (6,9%).

Nel manifatturiero, i settori con più imprese risultano l'oreficeria (3,7%) e la moda (2,9%).

Nei servizi sono le attività immobiliari (5,3%) e le altre attività di servizi (4,2%) a guidare la classifica, seguite ad una certa distanza da attività professionali e tecniche (2,7%), attività di supporto alle imprese (2,2%) e dalle attività finanziarie ed assicurative (2%).

Imprese registrate e addetti per settore di attività economica - provincia di Arezzo

Per quello che concerne il numero degli addetti, che complessivamente si attestano a 116.690 unità, il peso delle attività manifatturiere aumenta vistosamente: ad esse infatti è riconducibile circa il 35% degli addetti totali, 13 punti percentuali in più dei servizi (22,1%) (sempre esclusi quelli di alloggio e ristorazione) e più del doppio degli addetti del commercio (16,7%).

Il comparto artigiano aretino è costituito complessivamente da 10.151 imprese in cui operano più di 28.500 addetti. I settori più importanti sia per numero di imprese che in termini di addetti sono il manifatturiero e le costruzioni, seguiti a larga distanza dalle altre attività dei servizi (acconciature e centri di estetica), commercio e trasporti.

Le imprese giovanili presenti in provincia di Arezzo sono 3.233 per un totale di 6.026 addetti. Le imprese sono concentrate in particolare nel commercio, nelle costruzioni, nel manifatturiero, nell'agricoltura e nei servizi di alloggio e ristorazione. Le imprese femminili sono complessivamente 8.951 ed in esse operano oltre 21,5 mila addetti. I settori con maggior presenza di imprese in rosa sono il commercio, l'agricoltura, il manifatturiero, le altre attività di servizi e i servizi di alloggio e ristorazione. Le imprese straniere, infine, sono 3.980 con un totale di 7.458 addetti. I settori col maggior numero di presenze straniere sono in primo luogo le costruzioni, in cui operano circa un terzo delle aziende straniere, seguite dal commercio e dalle attività manifatturiere.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigiani, orafi e commercianti: così la demografia industriale dell'Aretino. Oltre 116mila gli addetti attivi, il quadro

ArezzoNotizie è in caricamento