menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi sequestro: avevano 52 quintali di sigarette di contrabbando

Operazione della Polstrada che denuncia tre persone. La merce avrebbe fruttato circa 1,3 milioni di euro

La Polizia Stradale di Arezzo ha denunciato per contrabbando di sigarette tre cittadini croati, poco più che trentenni, trovati in possesso di un ingente carico di sigarette di contrabbando occultate all’interno del rimorchio di un autoarticolato, sotto un enorme cumulo di trucioli di legno.

E’ accaduto che una pattuglia della Sottosezione di Battifolle abbia fermato, lungo la carreggiata nord dell’A1, un’autovettura Mercedes Viano con targa croata e tre persone a bordo.

I poliziotti, non convinti delle scarne spiegazioni fornite dai tre croati circa la loro presenza sul territorio italiano, approfondivano il controllo e rinvenivano, nell’abitacolo, i documenti di circolazione e la chiave di accensione di un autotreno di proprietà di uno dei fermati.

Il fatto, quantomeno insolito, alimentava i sospetti degli operatori,che, con la collaborazione dei colleghi della Sottosezione Polizia Stradale di Roma sud, individuavano questo secondo mezzo, parcheggiato immediatamente fuori del casello di Colleferro e apparentemente carico di trucioli di legno.

Raggiunto il luogo, i poliziotti hanno proceduto allo scarico di parte dei trucioli di legno fino a quanto non è apparsa la sagoma di un involucro di cellophane che, mano a mano, diveniva sempre più voluminoso fino a palesarsi completamente: 25.875 stecche di sigarette pari a 51,75 quintali di bionde per un valore stimato di circa un milione e trecentomila euro, tutte rigorosamente di contrabbando, poiché prive del bollo di stato.

Il tutto pilotato attraverso un pulsante che, ubicato nella cabina di guida, permetteva, attraverso un ingegnoso sistema idraulico, il carico e lo scarico della merce occultata.

Il camion e il suo contenuto sono stati quindi sequestrati per la successiva confisca e i tre cittadini croati denunciati per le violazioni penali previste dalla normativa vigente in materia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Anche a Monte San Savino si può firmare per la "Legge antifascista"

  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento