rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Monte San Savino

Latitante scoperto in viaggio in A1: era destinatario di un mandato di cattura internazionale

Nelle prime ore del mattino di ieri, lungo la A 1, nei pressi del casello di Monte San Savino, la Polizia Stradale ha intercettato ed arrestato un rumeno di trentasette anni latitante da 4 anni

La Polizia Stradale di Arezzo, nelle prime ore del mattino di ieri, lungo la A 1, nei pressi del casello di Monte San Savino, ha intercettato ed arrestato un rumeno di trentasette anni latitante da 4 anni.
Erano le 6.30 circa quando una pattuglia della sottosezione di Battifolle ha fermato per un controllo una Audi A8 con targa italiana e con 4 persone a bordo che stava transitando verso il nord.
I quattro esibivano tutti dei documenti rumeni ma gli agenti s’insospettivano riguardo ad un passeggero dell’auto, seduto sul sedile posteriore,  il quale, mentre gli agenti stavano compiendo controlli sul suo documento d’identità si è innervosito.
Viste le sue poco convincenti spiegazioni sui motivi del viaggio da Roma verso il nord Italia, considerato che quel documento d’identità veniva ritenuto falso, sono state prese in esame le impronte digitali. E' stato così accertato che i trattava di una persona ricercata dalla giustizia rumena: in seguito a una condanna a 4 anni e 6 mesi di carcerazione, l'uomo era anche destinataria un mandato di arresto europeo.
L'uomo aveva utilizzato una falsa identità nella speranza di risultare “pulito” ai controlli. Ma lo stratagemma, savolta, non gli è servito ed è stato arrestato e portato al carcere di Arezzo in attesa dell’estradizione nel suo paese dove dovrà scontare la pena inflittagli.
Alla Giustizia italiana invece dovrà rispondere del reato del possesso di un documento falso riportante generalità non sue e di averlo furbescamente esibito ad un controllo.
I suoi compagni di viaggio hanno potuto riprendere il loro cammino in autostrada.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latitante scoperto in viaggio in A1: era destinatario di un mandato di cattura internazionale

ArezzoNotizie è in caricamento