Cronaca Centro Storico / Via Pietro Benvenuti

Arezzo, festa abusiva notturna interrotta: arrivano i carabinieri

Il ritrovo di cinque ragazzi in una abitazione privata è stato stoppato dall'arrivo dei militari dell'Arma a seguito di una raffica di segnalazioni di residenti della zona. I giovani sono stati multati per la violazione delle norme anti Covid

La festa nel cuore di Arezzo è stata interrotta dall'arrivo dei militari dell'Arma alle 3 di notte. Alcol e musica gli ingredienti del party messo in piedi da cinque giovani, che si erano dati appuntamento nell'abitazione di uno di loro. Un ritrovo irregolare, viste le restrizioni imposte dall'emergenza pandemica, che hanno portato alla sanzione dei partecipanti: 400 euro a testa di multa.

Le segnalazioni dei residenti

Le segnalazioni ai carabinieri della compagnia di Arezzo, guidata dal colonnello Pierfrancesco Di Carlo, sono scattate a notte fonda, provenienti da più residenti della zona, che segnalavano musica ad alto volume in una abitazione privata nei pressi di via Pietro Benvenuti, strada che collega via Mochi e viale Santa Margherita, dalle parti di porta San Clemente. E così i militari, intorno alle 3 di notte, nel momento del passaggio all'ora legale, sono intervenuti in zona per una verifica.

Le multe ai partecipanti

All'interno dell'abitazione si stava svolgendo una festicciola, con superalcolici e musica, a cui stavano partecipando cinque ragazzi: solo uno aveva i titoli per trovarsi lì, essendo residente. Gli altri amici, pur abitando nel comune di Arezzo, si trovavano lontano dalle proprie abitazioni in orario di coprifuoco (22-5). E così i militari hanno interrotto il ritrovo, multando tutti i partecipanti per violazione delle norme anti-Covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arezzo, festa abusiva notturna interrotta: arrivano i carabinieri

ArezzoNotizie è in caricamento