Cronaca

Esplosione a Val della Meta, si aggravano le condizioni del 50enne. Scoppio forse innescato da una sigaretta

Nella notte le sue condizioni sono peggiorate e adesso è in rianimazione presso l'ospedale le Scotte di Siena. E' in coma il 50enne bosniaco che ieri è rimasto travolto dall'esplosione avvenuta nella sua abitazione di Val della Meta. Schiacciato...

crollo-casa (6)

Nella notte le sue condizioni sono peggiorate e adesso è in rianimazione presso l'ospedale le Scotte di Siena. E' in coma il 50enne bosniaco che ieri è rimasto travolto dall'esplosione avvenuta nella sua abitazione di Val della Meta. Schiacciato sotto le macerie, con un trave che gli impediva i movimenti, ha resistito per circa un'ora, riuscendo a parlare con i vigili del fuoco che stavano scavando a mani nude per salvarlo. I traumi sono serissimi e le ustioni profonde, tanto che se resterà stabile lunedì verrà trasferito al Centro Ustioni di Cisanello. Le fiamme lo hanno raggiunto al volto e al torace.

Questa mattina vigili del fuoco e carabinieri sono tornati su posto per svolgere una serie di accertamenti disposti dalla Procura di Arezzo. L'immobile è stato posto sotto sequestro ed è probabile che, ne il 50enne ne la famiglia che viveva nell'appartamento adiacente (padre, madre e tre bimbi dai 4 ai 9 anni)possano rimetterci piede: le lesioni strutturali che il casolare ha riportato sono importanti e l'intera struttura non è agibile.

Ma cosa ha innescato l'esplosione? Stando a quanto avrebbe tentato di spiegare l'uomo appena è stato tratto in salvo, lo scoppio sarebbe avvenuto mentre stava armeggiando con la bombola di gpl che aveva in casa. Sarebbe stato in quel momento che ha pensato di accendere una sigaretta: un gesto forse automatico, fatto sovrappensiero. Un gesto che ha rischiato di essergli fatale.

Intanto l'altra famiglia che viveva nell'edificio ha incontrato di nuovo il sindaco Gianpaolo Tellini: "Adesso stiamo cercando di trovare una soluzione che sia definitiva. Difficilmente infatti potranno tornare in quella casa e dato che hanno tre bambini piccoli ci stiamo adoperando per aiutarli concretamente nel più breve tempo possibile".

Un trauma enorme per questa famiglia che ha sentito il boato e ha sentito la casa scuotersi come una foglia al vento. Quando sono arrivati i soccorritori, nei loro volti hanno visto il terrore e la paura di fronte a questa tragedia sfiorata. La famiglia del 50enne invece, viveva tra Val della Meta e Cesena. L'uomo ha una moglie (che ieri sera è corsa in Casentino da Cesena dove si trovava) e una bimba di 4 anni.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione a Val della Meta, si aggravano le condizioni del 50enne. Scoppio forse innescato da una sigaretta

ArezzoNotizie è in caricamento