rotate-mobile
Cronaca

Caso Guerrina, per Gratien Pasqua ai domiciliari: in Cassazione tutto rinviato ad aprile

Trascorrerà la Pasqua nel convento di Roma - dove si trova agli arresti domiciliari - con i confratelli dell'ordine dei Premostratensi. Nessuna decisione questa mattina in Cassazione sulla sorte di padre Gratien Alabi. Il religioso, accusato di...

Trascorrerà la Pasqua nel convento di Roma - dove si trova agli arresti domiciliari - con i confratelli dell'ordine dei Premostratensi. Nessuna decisione questa mattina in Cassazione sulla sorte di padre Gratien Alabi. Il religioso, accusato di omicidio volontario e distruzione di cadavere, si trova ai domiciliari su disposizione del tribunale del riesame di Firenze. Un verdetto contro il quale ha fatto ricorso il Pm Marco Dioni. Questa mattina era prevista una udienza, ma è stato tutto rinviato al 5 di aprile.

"Nulla di fatto - chiosa Riziero Angeletti, avvocato difensore del religioso - il giudice relatore è stato trasferito e non hanno fatto in tempo a nominare un altro giudice per la data di oggi".

Ancora qualche settimana quindi prima di sapere cosa deciderà la Cassazione. E intanto Gratien resta a Roma, controllato attraverso il braccialetto elettronico, perfettamente in grado di condurre le attività richieste a chi indossa l'abito talare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Guerrina, per Gratien Pasqua ai domiciliari: in Cassazione tutto rinviato ad aprile

ArezzoNotizie è in caricamento