rotate-mobile
Lettori Selvaggi

Opinioni

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

Centro Storico

"Nata in via delle cento stelle", un romanzo necessario per mantenere viva la memoria

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Nata in via delle cento stelle, Federico Taddia, Mondadori.

Pochi giorni fa, il 12 giugno, è ricorso il centenario della nascita di una donna molto importante, l'astrofisica Margherita Hack. Mondadori ce lo ha ricordato portando in libreria la sua biografia firmata da Federico Taddia, noto divulgatore che di Margherita è stato amico e collaboratore.

Con grande godimento ci siamo immerse nella  vita di una donna il cui ricordo è ancora forte e vivido ed abbiamo ritrovato tutte le ragioni del grande affetto che nutriamo, assieme a moltissime altre persone, nei suoi confronti.

Impossibile dimenticare Margherita Hack, una donna la cui esistenza privata e professionale ha costituito un esempio positivo per generazioni di ragazze e donne.

Margherita è stata una signora combattiva, che sin da piccola ha espresso con forza le sue convinzioni e che si è sempre battuta per i diritti dei più deboli, animali compresi.

È un piacere scoprire la sua storia, la sua infanzia, la giovinezza fino agli ultimi attimi della sua esistenza raccontati da Federico Taddia con un linguaggio semplice, ma capace di commuovere e di farci entrare in connessione con la sua personalità così affascinante.

Una vita vissuta all'insegna dell'amore per la scienza, per suo marito Aldo e per gli animali.

Un romanzo necessario per mantenere viva la memoria, per dare l'opportunità ai ragazzi di specchiarsi in una donna di tale levatura. Una storia che ci parla dell'importanza del coltivare i propri sogni e dell'essere sé stessi sempre.

Un libro per lettori maturi che hanno il desiderio di scoprire le vite degli altri.

Si parla di

"Nata in via delle cento stelle", un romanzo necessario per mantenere viva la memoria

ArezzoNotizie è in caricamento