rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Lettori Selvaggi

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

Centro Storico

"Il gusto della pioggia". Un albo per ricordarci che non dobbiamo andare di fretta

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

Il gusto della pioggia, Laurent Moreau, orecchio acerbo

"È una bella giornata. Il tempo si allunga lentamente.
Mi piacerebbe che questa estate durasse per sempre.
Guarda.
Una nuvola.
Poi un'altra...
E un'altra ancora!".

Un bambino è fuori in giardino, alza gli occhi al cielo, che nel frattempo si sta riempiendo di nuvole. C'è il vento che soffia forte, che spazzola l'erba e fa cantare gli alberi e poi iniziano ad arrivare le gocce sul suo viso. Prima piccole, poi sempre più grandi. L'odore della pioggia è buono, sa di terra, un bel respiro e il profumo della pioggia accarezza tutti i suoi sensi. Poi arriva papà a riportarlo dentro, a risvegliarlo dal suo sogno ad occhi aperti. Un papà dolce ed attento che gli toglie i vestiti zuppi e lo asciuga stringendolo tra le sue grandi braccia.

È bello sentire la pioggia anche al riparo della cameretta, osservarla cadere sul vetro della finestra ed è bellissimo uscire fuori appena smette di piovere e torna il sole.

Laurent Moreau torna a raccontare sensazioni ed emozioni attraverso un albo che è un godimento per gli occhi e le orecchie. Un testo poetico che si accompagna a delle illustrazioni che sono capaci di amplificare le parole, attraverso un utilizzo magistrale dei colori, vivaci, accesi, capaci di restituire tutto un mondo di sensazioni, odori e sapori.

Il gusto per i giorni di pioggia è un'attitudine da allenare, da scoprire insieme ai nostri bambini che sanno leggere il grande libro del mondo meglio di noi adulti. Sanno assaporare il sapore della pioggia, sanno saltare o specchiarsi in una pozzanghera, sono capaci di entrare in sintonia con l'ambiente che ci circonda.

Un albo che sa ricordarci che non dobbiamo necessariamente andare di fretta, e possiamo concederci di riscoprire il sapore delle cose semplici, come un pomeriggio di pioggia e di un tempo lento da condividere con le persone che amiamo.

Si parla di

"Il gusto della pioggia". Un albo per ricordarci che non dobbiamo andare di fretta

ArezzoNotizie è in caricamento