Lunedì, 14 Giugno 2021
Lettori Selvaggi

Opinioni

Lettori Selvaggi

A cura di Elena Giacomin

Centro Storico

La conferenza degli animali: un grande classico della letteratura per ragazzi

#LettoriSelvaggi è una rubrica sui libri per i più piccoli curata da Elena Giacomin, libreria La casa sull’Albero

La conferenza degli animali, Eric Kästner, Il battello a vapore

E’ Jella Lepman nella sua autobiografia Un ponte di libri, Sinnos edizioni, a raccontare della nascita de La conferenza degli animali. Era il 1949 e Jella Lepman ed Erica Kästner avevano già collaborato per la realizzazione dei progetti che la fondatrice di IBBY aveva messo in campo in favore dei bambini nella Germania post-bellica. Jella si trovava a Monaco e da tempo è tormentata da un pensiero: le continue conferenze dei capi di Stato continuano a fallire di mese in mese.

“Perchè gli uomini erano ancora incapaci di condurre con senno i loro affari di Stato? Possedevano questo meraviglioso pianeta chiamato Terra e cosa si mettevano a fare? Guerre! E i bambini correvano di continuo il rischio di finire uccisi in esse! Forse per una volta sarebbe stato meglio far intervenire gli animali, in modo che potessero contrapporre il loro istinto alla ragione umana. Arrivata a questa conclusione, mi recai da Eric Kästner”.

Nacque così La conferenza degli animali che, pubblicato nel 1949 a Zurigo, divenne in breve tempo un classico ed un longseller della letteratura europea per ragazzi. 

Gli animali, stanchi della cecità e dell’insensatezza degli esseri umani i cui tentativi di dialogo continuano immancabilmente a naufragare, decidono di convocare una conferenza mondiale al Grattacielo degli animali. Il loro obiettivo è occuparsi dei bambini, salvaguardarli attraverso il programma di proposte che hanno messo a punto.

Rappresentanti di tutti, ma proprio tutti gli animali, persino il gatto con gli stivali, i tre porcellini e tanti altri personaggi sgattaiolati dai libri illustrati, assumono una posizione forte e decisa: se gli umani non sono in grado di crescere bene i bambini, meglio che se ne occupino gli animali.

Per le illustrazioni Jella ed Eric decidono di rivolgersi a Walter Trier, caricaturista, vignettista ed illustratore che aveva l’argomento a cuore così come l’editore Emil Oprecht di Europa Verlag.

La conferenza degli animali è oramai un classico, disponibile oggi anche in audiolibro edito da Locomoctavia che ne rande l’ascolto un’esperienza davvero piacevole.

Rileggere questo libro a distanza di tanti anni dalla prima pubblicazione è cosa buona perché il suggerimento di occuparsi dei bambini e dar loro voce ci sembra davvero uno spunto di riflessione importante, soprattutto in un momento come questo in cui la loro parola cade spesso inascoltata.

Si parla di

La conferenza degli animali: un grande classico della letteratura per ragazzi

ArezzoNotizie è in caricamento