Venerdì, 30 Luglio 2021
L'Opinione di Brunacci

Opinioni

L'Opinione di Brunacci

A cura di Gianni Brunacci

Un PD stanco vota per la Bonafé che ne diventa il segretario regionale

Pochi i votanti del PD alle primarie per individuare il segretario regionale. Hanno vinto i seguaci dell'ex Presidente del Consiglio che così hanno eletto per la segreteria Bonafé, appunto renziana di ferro. Il suo 68% ottenuto ad Arezzo città e...

primarie-pd-seggio7

Pochi i votanti del PD alle primarie per individuare il segretario regionale. Hanno vinto i seguaci dell'ex Presidente del Consiglio che così hanno eletto per la segreteria Bonafé, appunto renziana di ferro. Il suo 68% ottenuto ad Arezzo città e anche il 54% in provincia, la dicono lunga sulla motivazione che hanno i renziani e sulla stanchezza delle altre componenti del PD.

Si tratta di una vittoria piuttosto strana, anche se prevista alla vigilia. Strana perché un successo di Renzi in un momento in cui il giovane vecchio leader pare all'angolo fa abbastanza pensare.

Potrebbe essere un segnale di rinascita imminente, visti gli inciampi (soprattutto internazionali) del governo attuale, ma più probabilmente è invece il segno di una stanchezza di fondo e di una fiera resistenza del giglio magico, che sembra arroccato dentro una piccola fortezza, non così solida come vorrebbe.

Quello che una volta era il centrosinistra appare ben lontano dal riorganizzare le truppe dopo le batoste prese. E' un momento di transizione, sia per il PD che per Forza Italia (dall'altra parte) e i governanti cercano di approfittarne, complessivamente con successo.

Si parla di

Un PD stanco vota per la Bonafé che ne diventa il segretario regionale

ArezzoNotizie è in caricamento