L’Arezzo rugby è quarto al giro di boa del campionato under18

La squadra, inserita nella franchigia dei Centauri, sta vivendo una stagione costellata da tante vittorie, con i ragazzi che si stanno allenando anche con il gruppo di atleti in preparazione alla prossima serie C

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

L’Arezzo Rugby chiude il girone d’andata del campionato regionale Under18 con un quarto posto. La società aretina sta giocando questo torneo in sinergia con Città di Castello Rugby e Clanis Cortona Rugby nella comune franchigia dei Centauri che, forte della condivisione di giocatori e risorse delle tre realtà, si sta dimostrando capace di disputare una stagione di alta classifica costellata da tante belle vittorie.

La formazione è composta prevalentemente da ragazzi del 2001 alla loro ultima annata nel settore giovanile e, di conseguenza, sta vivendo un anno particolarmente emozionante in vista della salita tra i “grandi” delle prime squadre.

La responsabilità di questo passaggio è stata affidata ad uno dei tecnici più esperti dell’Arezzo Rugby, Dario Senesi, che ormai da qualche stagione si è fatto carico di questo gruppo di atleti provenienti da tre diverse società per aggregarli in un’unica squadra, per sostenerne una crescita tecnico-tattica e per fornirgli l’esperienza necessaria per la seniores.

L’ultimo turno è coinciso con una sconfitta con I Titani di Viareggio, ma la bontà del lavoro svolto è denotata da alcune vittorie di prestigio come quella per 15-12 ottenuta in casa dei forti Mascalzoni del Canale, franchigia di Portoferraio e Piombino che occupa il terzo posto della classifica. Oltre a preparazione e partite con l’Under18, questi giocatori hanno iniziato ad allenarsi anche con il gruppo che dalla prossima stagione rappresenterà l’Arezzo Rugby nel campionato di serie C. La società aretina, finora impegnata esclusivamente nel settore giovanile, ha infatti posto le basi per allestire una squadra seniores con un progetto che ha già trovato la partecipazione di trenta rugbisti, tra cui tanti adulti che avevano interrotto l’attività sportiva dopo aver militato tra le fila degli Arieti Rugby (compagine che giocò per molte stagioni in serie C, vincendo anche un campionato di C2). Per assicurare la continuità tra l’attuale Under18 e la futura prima squadra, la conduzione di questi allenamenti è attualmente curata dallo stesso Senesi che in passato ha guidato gli stessi Arieti e che dunque, conoscendo la maggior parte dei giocatori della rosa, è facilitato nel compito di inserirli in un comune progetto sportivo.

«L’Under18 si sta rendendo protagonista di una stagione positiva - commenta il presidente Maurizio Mirante, - con un bel gruppo di atleti che sta crescendo e che sta cogliendo tanti buoni risultati, piazzandosi ad un quarto posto che contiamo di migliorare nella seconda fase del campionato. Nel frattempo ha preso il via con entusiasmo l’esperienza della prima squadra che sta aggregando tanti rugbisti di ieri e di oggi che nei prossimi mesi permetteranno all’Arezzo Rugby di fare il proprio debutto nei campionati seniores».

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento