L’ Arezzo ha investito nel futuro acquisendo piedi buoni di proprietà

E’ difficile individuare un solo calciatore amaranto che non disponga di una buona tecnica di base. Le amichevoli fin qui disputate hanno dato poche indicazioni per via di avversarie molto scadenti, ma di sicuro sono emerse un paio di caratteristiche certe della nuova rosa dell’Arezzo. Si tratta di una pattuglia giovane e dinamica, anche se […]

Gianni Brunacci
Gianni Brunacci
Invia per email  |  Stampa  |   30 luglio 2018 8:42  |  Pubblicato in Rubriche, Spigolando, Accade oggi




E’ difficile individuare un solo calciatore amaranto che non disponga di una buona tecnica di base. Le amichevoli fin qui disputate hanno dato poche indicazioni per via di avversarie molto scadenti, ma di sicuro sono emerse un paio di caratteristiche certe della nuova rosa dell’Arezzo.

Si tratta di una pattuglia giovane e dinamica, anche se gli over non mancano, con una qualità tecnica media notevolissima e un gran centrocampo proprio da quel punto di vista.

Mancano ancora un portiere e un centrale difensivo di esperienza (visto il grave infortunio subito dal neo arrivato Burzigotti), ma per il resto l’Arezzo è al completo; anzi, non è difficile che qualche ragazzo possa essere mandato a giocare altrove.

Nel modulo 4-3-1-2 scelto fino a oggi da mister Dal Canto spiccano in particolare i centrali di regia. Sia Salifu (che parrebbe essere il più completo) che Buglio, Tassi e Basit giocano di preferenza in quel ruolo e sembrano poterlo ricoprire con particolare efficacia.

Ma la qualità tecnica non manca anche altrove con i vari Pinto (difensore centrale), Zappella (esterno destro basso), Serrotti (centrocampista jolly), Keqi (trequartista), Bruschi (seconda punta) che si distinguono come uomini dal piede educatissimo.

Chissà cosa accadrà quando questi ragazzi incontreranno avversari di pari livello. E’ una curiosità che ci toglieremo presto, visto che la Coppa Italia di Categoria vedrà esordire gli amaranto il 5 di agosto.

Gli uomini già oggi di proprietà dell’Arezzo (o che potranno diventarlo dopo un prestito con diritto di riscatto a una cifra molto bassa) sono:

i portieri Melgrati e Ubirti*

i difensori Luciani, Fracassini, Danese, Varutti, Burzigotti, Belvisi

I centrocampisti Buglio, Basit, Foglia, Salifu, Sussi*, Tassi, Serrotti

Gli attaccanti (o giù di lì) Zini, Keqi, Persano, Choe, Ricci*, Bruschi, Cutolo

Con l’asterisco i calciatori delle giovanili amaranto aggregati al gruppo della prima squadra in ritiro.

 Gianni Brunacci 
Gianni Brunaccinato nel 1959 ad Arezzo, è scrittore, giornalista e fotografo. Dal 2006 collabora con varie testate televisive e giornalistiche, sia cartacee che online. Attualmente scrive e fotografa per Arezzo Notizie, l'Altrapagina e Top Life Magazine.
Altre dall'autore »