Il Requiem, Francesco Motta e il coordinamento

Si è parlato spesso di coordinamento degli eventi in città. Ecco, ha poco senso programmare l’esecuzione di musica classica in Pieve mentre in Piazza Grande si esibisce un cantautore emergente, ma prima di lui e fino alle 22,30, una band frastuonante. Non se ne parla più, ma coordinare sarebbe facile ed eviterebbe sovrapposizioni inutili e […]

Gianni Brunacci
Gianni Brunacci
Invia per email  |  Stampa  |   8 luglio 2018 7:52  |  Pubblicato in Rubriche, Spigolando, Accade oggi




Si è parlato spesso di coordinamento degli eventi in città. Ecco, ha poco senso programmare l’esecuzione di musica classica in Pieve mentre in Piazza Grande si esibisce un cantautore emergente, ma prima di lui e fino alle 22,30, una band frastuonante.

Non se ne parla più, ma coordinare sarebbe facile ed eviterebbe sovrapposizioni inutili e a volte dannose. Esiste oggi una fondazione che si occupa degli eventi culturali cittadini? Ne esiste un’altra che cerca di promuovere il turismo ad Arezzo? Esistono una serie di realtà aretine che organizzano eventi in città? Facciano tutti riferimento a una delle due fondazioni e (a una persona precisa) prima di fissare date.

E’ tanto facile…

 Gianni Brunacci 
Gianni Brunaccinato nel 1959 ad Arezzo, è scrittore, giornalista e fotografo. Dal 2006 collabora con varie testate televisive e giornalistiche, sia cartacee che online. Attualmente scrive e fotografa per Arezzo Notizie, l'Altrapagina e Top Life Magazine.
Altre dall'autore »