Trapani e martelli rubati dalla ferramenta: bottino da 30mila euro per la banda del buco

Le indagini sono condotte dalla polizia. Tra le ipotesi c'è anche quella possa trattarsi della stessa banda di due giorni fa

La banda del buco colpisce ancora.
Dopo la serie di furti commessi in via Ramelli, questa volta è stata la ferramenta di Ceciliano a finire nel mirino dei ladri.
L'attività è stata ripulita con il solito sistema utilizzato per svaligiare pochi giorni fa un'altra azienda della città.

La scorsa notte dal negozio di Ceciliano ad essere trafugati sono stati trapani, martelli, torce e generatori per un valore complessivo pari a trentamila euro.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti i ladri, pare tre persone, si sono accaniti contro il muro aprendosi un passaggio. Poi hanno divelto un'inferriata, e da ultimo disattivato l'allarme. L'episodio è accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì.

Le indagini sono condotte dalla polizia. Tra le ipotesi c'è anche quella possa trattarsi della stessa banda di due giorni fa.

"Hanno spalancato l'azienda col piede di porco e distrutto l'allarme. Poi la razzìa d'argento"
furto-ferramenta1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

  • Sparisce anche la farina dagli scaffali Esselunga. "Qui si sta esagerando"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento