Cinghiale distrugge 20mila euro di cocaina nascosta sotto terra

La droga era stata messa in un barattolo da un narcotrafficante sotterrata nel bosco. L'episodio emerge dalle intercettazioni relative al maxi traffico di stupefacenti stroncato dai carabinieri tra Siena e Arezzo

Due chili di cocaina piazzata ogni mese, affari per oltre 200mila euro. E' questa la ricostruzione fatta dai carabinieri di Siena di un maxi giro di spaccio a cavallo tra la Valdichiana senese e quella aretina, un'indagine scattata a seguito di un caso di omicidio avvenuto a Foiano della Chiana.

Omicida in fuga cade nel burrone e si rompe una gamba

L'inchiesta ha portato all'esecuzione di quattro misure cautelari, due custodie in carcere e due obblighi di dimora nei confronti di altrettante persone che gli inquirenti ritengono i principali responsabili del traffico.

Maxi traffico di coca con base in Valdichiana: in 4 nei guai

Tra le pieghe dell'inchiesta, è emerso anche un episodio clamoroso grazie alle intercettazioni telefoniche. La cocaina - solitamente - veniva suddivisa in porzioni custodite dentro a barattoli che erano sepolte nei boschi. Ma in una circostanza, qualcosa è andato storto.

Uno degli intercettati, nel corso di una telefonata, si è sfogato con uno degli amici per aver subito un danno da 20mila euro, a causa della presenza di cinghiali nel bosco che col muso avevano tirato fuori dal terreno uno dei barattoli di cocaina, danneggiandolo irreparabilmente e disperdendo la droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • La discussione e poi la tragedia: le ultime ore di Fabrizio morto lungo la Siena-Perugia

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Caos alla stazione: studente di 15 anni pestato finisce in ospedale

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto tra auto, due giovani feriti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento