menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Le vie dei Medici”, puntata dedicata a Sansepolcro

“Le vie dei Medici” è promosso dal Comune di Cerreto Guidi e condiviso da Italia Nostra con il sostegno di Anci, Unpli, Feisct, ed ha l’obiettivo di scoprire e valorizzare gli itinerari medicei. Anche Sansepolcro ha un legame con la famiglia dei Medici, rappresentato dalle fortificazioni

Le fortificazioni di Sansepolcro, con la storia che custodiscono e la bellezza che è sotto gli occhi di tutti, saranno le protagoniste di una diretta web in programma domani, giovedì 25 marzo, sul canale Fb “Maremma in diretta”  (https://www.facebook.com/maremmaindiretta), nell’ambito del ciclo di incontri dal titolo “Le vie dei Medici”, ispirata al libro e al progetto di Patrizia Vezzosi, la cui pubblicazione si intitola "Le Vie dei Medici. Grand Tour Mediceo. Dalla prossimità all'Europa" (stampata dal Consiglio Regionale della Toscana). “Le vie dei Medici” è promosso dal Comune di Cerreto Guidi e condiviso da Italia Nostra con il sostegno di Anci, Unpli, Feisct, ed ha l’obiettivo di scoprire e valorizzare gli itinerari medicei. Anche Sansepolcro ha un legame con la famiglia dei Medici, rappresentato appunto dalle fortificazioni. Sarà l’assessore al Turismo Francesco Del Siena a intervenire a nome dell’amministrazione comunale in un dibattito che vedrà la presenza anche di altri Comuni coinvolti nel progetto, come Arezzo, Cortona, Monte San Savino e Lucignano.

La diretta, in programma dalle 19 alle 20,30, avrà come protagonista l’itinerario numero 4 del libro di Patrizia Vezzosi, quello che è compreso tra l’Aretino e la Romagna. Gli itinerari medicei sono infatti 10 e la trasmissione li sta ripercorrendo uno ad uno.

“Il legame tra i Medici e la Toscana è fortissimo e Sansepolcro è felice di custodirne alcune impronte – spiega l’assessore Del Siena – Con questo progetto si può scoprire un patrimonio inestimabile. E’ servito anche a creare una rete educativa, culturale e turistica che ha l’obiettivo di garantire lo sviluppo sostenibile della Toscana”.

I risultati raggiunti dal progetto consentono di ipotizzare la sua candidatura per la “Certificazione di Itinerario Culturale del Consiglio d’Europa”, visto il grande interessamento già sollevato in Italia e all’estero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento