Domenica, 17 Ottobre 2021
Sansepolcro Sansepolcro

Servizio rifiuti urbani, le attività tornano a regime. E la differenziata cresce

Isola ecologica: stop per un altro mese dalla Regione. Ma il Comune di Sansepolcro potrebbe riaprirla la prossima settimana

Spazzamento delle strade, svuotamento di campane e cassonetti, numero verde per il ritiro degli ingombranti e del verde. In questa settimana, tutti i servizi che erano stati ridotti negli ultimi mesi stanno tornando alla normalità. Anzi in alcuni casi, come lo svuotamento di campane e cassonetti, si è anticipato il regime estivo, che prevede una frequenza maggiore.

“Il Comune sta lavorando, insieme a Sei Toscana, per la ripresa completa e a pieno ritmo di tutte le attività – spiega l’assessore Gabriele Marconcini – Sono rimasti da definire alcuni aspetti per il ritiro dei rifiuti prodotti dalle attività commerciali del Centro storico e per il ritiro del verde. Per quest’ultimo, infatti, le richieste sono tantissime, visto il periodo dell’anno e visto che molti cittadini sono a casa. La soluzione potrebbe essere la riapertura dell’Isola ecologica. L’impegno è che torni in funzione la prossima settimana”.

E’ di ieri l’ordinanza del presidente della Regione che proroga per un altro mese la chiusura dei centri di raccolta dei rifiuti ma l’amministrazione comunale di Sansepolcro potrebbe aprire l’isola ecologica puntando sul fatto che parte delle richieste per il ritiro del verde rischiano di rimanere inevase. “Una criticità che, invece, con la riapertura del Centro, può essere risolta. Inizialmente sarebbe solo per il verde, poi amplieremo l‘attività anche al resto- conclude Marconcini – Ci tengo a sottolineare che nei primi tre mesi dell’anno la percentuale di raccolta differenziata domiciliare, a Sansepolcro, ha sfiorato il 42 %, un record per il nostro territorio. Questo significa che cresce la sensibilità dei cittadini e il loro impegno nel differenziare. Un risultato importante per il quale ringraziamo tutti”.

Nel caso si verificassero problemi a prendere la linea con il numero verde (800127484), Sei Toscana consiglia di inviare una mail a ingombranti@seitoscana.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio rifiuti urbani, le attività tornano a regime. E la differenziata cresce

ArezzoNotizie è in caricamento