Sansepolcro

Secondo ponte sul Tevere, il Tar dà ragione al Comune di Sansepolcro

Grande soddisfazione a Palazzo delle Laudi: Cornioli: “Si lavora per lo sviluppo della città”

Riccardo Marzi

Il Tar ha dato ragione al Comune di Sansepolcro: partiranno a breve i lavori per il secondo ponte sul Tevere. Un risultato importante, che spazza via polemiche e strumentalizzazioni politiche, dando inizio a un cantiere fondamentale per la Valtiberina.

La notizia viene data dal sindaco di Sansepolcro Mauro Cornioli e dall’assessore ai Lavori Pubblici Riccardo Marzi.

“Si tratta di un’opera attesa da tempo, che prevede un investimento di oltre 4 milioni di euro – spiega Marzi – Dopo un lungo iter burocratico, la nostra amministrazione aveva portato a termine tutti gli step necessari, ma il ricorso di una delle ditte contendenti ha purtroppo bloccato il progetto. Ieri è stata pubblicata una sentenza chiara e favorevole per la comunità biturgense: il Tar ha ricostruito tutto quello che abbiamo fatto, dando ragione al Comune. Possiamo finalmente procedere con l’affidamento dei lavori al Raggruppamento temporaneo di imprese con capogruppo la Castaldo”.

“Siamo soddisfatti della sentenza e ringrazio gli uffici comunali che hanno lavorato affinché si raggiungesse questo risultato – continua il sindaco – La giustizia amministrativa ha fatto chiarezza e questo opportunità può ora diventare realtà. Il secondo ponte sul Tevere creerà un importante collegamento all’interno della città e con la zona industriale. Continuiamo a lavorare per lo sviluppo della nostra città”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Secondo ponte sul Tevere, il Tar dà ragione al Comune di Sansepolcro

ArezzoNotizie è in caricamento