Venerdì, 12 Luglio 2024
Sansepolcro Sansepolcro

Sansepolcro, la preoccupazione di Adesso Riformisti per l'aumento della Tari

Il capogruppo Gentili: "Mi auguro che questa amministrazione possa rivedere la propria posizione, del tutto passiva"

Giovedì 27 giugno, durante il Consiglio Comunale di Sansepolcro, Michele Gentili, capogruppo della lista civica Adesso Riformisti, ha espresso la sua forte preoccupazione riguardo all’aumento di quasi il 6% della TARI, proposto dalla maggioranza.

"Come capogruppo di Adesso Riformisti per Sansepolcro, esprimo grande preoccupazione per il forte aumento della TARI pari a quasi il 6% proposto dalla maggioranza" ha dichiarato Gentili. "Questo incremento si somma all’aumento delle addizionali comunali dell’anno scorso, che avevamo già criticato vista la presenza di avanzi di amministrazione importanti".

Gentili ha sottolineato come, sebbene le logiche di calcolo ARERA influenzino e vincolino le amministrazioni nelle scelte delle tariffe, il Comune abbia il dovere di proteggere i cittadini da aumenti indiscriminati. “Invece che aumentare la tassa sui rifiuti per tutti e indiscriminatamente, sarebbe opportuno utilizzarla come strumento per incentivare e premiare le pratiche virtuose di differenziazione dei rifiuti, cosa attualmente assente nelle politiche di questa amministrazione."

Durante la dichiarazione di voto sono state richiamate anche iniziative degli anni passati come "Differenziare per risparmiare", fatta in collaborazione con i supermercati presenti nel Comune, ed è stata evidenziata l'efficacia di queste politiche nel premiare chi differenzia correttamente i rifiuti. "Queste pratiche, come gli sgravi diretti sulla TARI in base al peso dei rifiuti portati all’isola ecologica, non vengono attualmente perseguite dall’amministrazione ma potevano essere un metodo efficace per premiare pratiche virtuose".

Infine, Gentili ha chiesto un maggiore impegno politico per prevenire decisioni dannose per i cittadini e ha invitato l’amministrazione a trovare soluzioni concrete, come gli sconti per chi differenzia correttamente e una revisione del bilancio comunale per ridurre l’impatto degli aumenti su famiglie e imprese aumentando significativamente i contributi degli anni passati, pensati solo per le famiglie in difficoltà e istituendoli anche per le imprese. È inoltre stata sottolineata l'importanza di una maggiore attenzione politica, nelle sedi sovracomunali e governative, per cercare di scardinare meccanismi come quello ARERA che ci danneggiano e ci rendono solo spettatori passivi.

"Mi auguro che questa amministrazione possa rivedere la propria posizione, del tutto passiva e agisca di più e meglio nell'interesse dei cittadini di Sansepolcro. Per questi motivi il nostro voto sugli aumenti TARI è contrario" ha concluso Gentili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sansepolcro, la preoccupazione di Adesso Riformisti per l'aumento della Tari
ArezzoNotizie è in caricamento