SansepolcroNotizie

Sansepolcro, partiti i lavori per la realizzazione della rete idrica e antincendio nella zona industriale Santa Fiora

L’intervento è frutto dell’accordo siglato dall’amministrazione comunale con la società Nuove Acque e le aziende del territorio

Sono partiti a Sansepolcro i lavori di estensione della rete idrica e antincendio nell’ambito del progetto di riqualificazione della Zona Industriale Alto Tevere Santa Fiora. Il nuovo intervento, voluto con forza dall’amministrazione comunale, è frutto di un’importante opera di concertazione messa in piedi dal Comune di Sansepolcro con la società Nuove Acque Spa e con il coinvolgimento di numerose aziende operanti nell’area.

“Un grandissimo traguardo per la città e per le nostre imprese – commenta il sindaco Mauro Cornioli. Come amministrazione ci siamo spesi molto per inserire il piano di estensione della rete idrica e antincendio in quello che vuole essere il nostro progetto di riqualificazione della zona industriale”.

L’intervento prevede la realizzazione di una rete idrica dall’estensione di circa un chilometro e quattrocento metri a servizio di un bacino di circa cinquanta utenze, garantendo una portata di fatto illimitata ed una qualità dell’acqua controllata e sicura. La copertura finanziaria dello stralcio verrà garantita in parte con le economie ottenute da ribasso d’asta e in parte dal finanziamento di Nuove Acque, per l’importo rispettivo di 88.481 euro a carico del Comune per scavi, movimento terra e ripristini, e 100.000 euro a carico della società idrica relativamente alla fornitura e posa in opera delle tubazioni, pezzi speciali, cavi ed altri materiali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’assenza di una rete antincendio costituiva una pesante mancanza per la zona industriale – aggiunge Riccardo Marzi, assessore ai lavori pubblici. Con grande impegno, la nostra amministrazione è riuscita a siglare un accordo con la società idrica per l’attivazione di un servizio che porterà alla fornitura di acqua potabile e all’installazione di prese antincendio, strumentazioni indispensabili in termini di efficienza e sicurezza. Grazie a questa operazione, le aziende potranno inoltre contare su una tariffa più che vantaggiosa per la fruizione delle risorse idriche.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I dilettanti pronti allo stop: "Se il protocollo è questo meglio fermarsi"

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento