rotate-mobile
Sansepolcro Sansepolcro

La rabbiosa caccia al denaro di un 20enne: schiaffeggia una ragazza, poi le strappa gli occhiali

Il ragazzo è stato arrestato per rapina, in precedenza aveva tentato di sottrarre denaro a un giovane dopo averlo inseguito in auto

Un giovane di 20 anni è stato arrestato per rapina nel corso della notte dai carabinieri della compagnia di Sansepolcro guidati dal comandante Carmine Feola. Avrebbe dapprima tentato di sottrarre denaro a un giovane autobilista, dopo aver fallito l'azione si sarebbe reso protagonista di un'aggressione nei cofronti di una giovanissima coppia di ragazzi, di 17 e 18 anni, strattonando lui e picchiando lei, rubando loro soldi contanti e un paio di occhiali da vista firmati Valentino. Dopo le segnalazioni dell'accaduto, i carabinieri si sono messi sulle tracce del protagonista, un 20enne italiano residente in Umbria, e lo hanno arrestato.

Il primo tentativo

La serata di delinquenza del giovane è iniziata intorno alle 23 di ieri, domenica 15 ottobre. Il 20enne è entrato nel territorio di Sansepolcro da un vicino comune della provincia perugina e, alla ricerca di preziosi e contanti, si è messo ad inseguire un'automobile a bordo della sua Citroën C3. Alla guida della vettura presa di mira c'era un ragazzo che, dopo la sosta a un distributore, si è reso conto del 20enne inseguitore. Quest'ultimo, con una pericolosissima manovra, ha tagliato la strada all'inseguito, costringendolo a fermarsi: quindi lo ha minacciato, ma senza esito. L'altro è infatti ripartito, avvicinandosi a una pattuglia di carabinieri che stava facendo alcuni controlli in strada. E mentre il 20enne si allontanava, la vittima della tentata rapina ha raccontato ai militari quanto era appena successo.

Gli schiaffi e la rapina

Il 20enne si è poi diretto verso il centro di Sansepolcro e, in via Largo Porta del Ponte, si è avvicinato a una coppia, una ragazza 18enne e un ragazzo di poco più giovane, non ancora maggiorenne. Ha esordito dicendo loro: "Sono della 'Ndrangheta, datemi i soldi". Si è fatto consegnare 25 euro in contanti, 10 da lui e 15 da lei. Ma al giovane rapinatore non bastavano: così ha iniziato a spintonare le due vittime, strappando loro di mano sia il portafoglio di lui che la borsetta di lei. Tuttavia i due ragazzi non avevano altri soldi con loro: così il 20enne ha dato uno schiaffo alla 18enne e le strappato gli occhiali da vista - di marca Valentino - che indossava. Poi si è fatto consegnare i cellulari per guadagnare tempo: i due telefoni sono stati gettati via mentre il rapinatore scappava. La rapina si è consumata intorno a mezzanotte e mezzo.

L'arresto del 20enne

Ma le due vittime sono riuscite in breve, nonostante fossero prive di cellulare, a contattare le forze dell'ordine. E sono scattati i controlli a tappeto. La vettura del 20enne è stata rintracciata intorno alle 1. Il rapinatore è stato fermato e perquisito, in auto aveva ancora gli occhiali da vista della ragazza. Così è stato arrestato e fotosegnalato. Alle spalle ha precedenti, seppure di minore entità, per furto e droga. Stavolta ha compiuto una serie di gravi reati: i militari stanno indagando sul perché. E' possibile che la spasmodica ricerca di denaro di ieri sera sia dovuta a un debito da sanare rapidamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rabbiosa caccia al denaro di un 20enne: schiaffeggia una ragazza, poi le strappa gli occhiali

ArezzoNotizie è in caricamento