rotate-mobile
Sansepolcro Sansepolcro

Tragedia a San Giustino: inchiesta per omicidio stradale. L'ultimo saluto a Nico e Luana

Fissata l'autopsia per Natasha Baldacci, la giovane che era al volante dell'auto

La Procura di Perugia ha aperto un fascicolo per l'incidente in cui hanno perso la vita Gabriele Marghi, Natasha Baldacci, Nico Dolfi (tutti e tre di 22 anni e residenti a Città di Castello) e Luana Ballini, 17 anni di Monte Santa Maria Tiberina.

Omicidio stradale è l'ipotesi di reato, ancora contro ignoti, sulla quale il pm Paolo Abbritti sta lavorando.

I carabinieri della compagnia di Città di Castello sono ancora all'opera per cercare di capire cosa sia accaduto nella notte fra venerdì e sabato lungo quella maledetta strada.

Secondo una prima e parziale ricostruzione, pare che l'auto – di proprietà dei genitori di Gabriele Marghi, ma condotta dalla fidanzata Natasha Baldacci – sia sbandata subito dopo l'intersezione fra la Tiberina Tre Bis- via Umbra con via Mattei. La ruota anteriore destra dell'auto, ormai senza controllo, pare sia entrata in un canale di raccolta dell'acqua. A questo punto la vettura scivolando sulla fiancata destra, ha proseguito la corsa, finendo contro il basamento del ponte: un urto terrificante che stroncato le vita dei 4 giovanissimi.

Le vittime dell'incidente

Il pm, per cercare di fugare ogni dubbio, ha disposto l'autopsia sul corpo della conducente: l'esame verrà effettuato martedì mattina nell'ospedale di Perugia.

Questa mattina nel luogo dove la macchina si è schiantata, c'erano mazzi di rose. Rose bianche a simboleggiare la purezza dei 4 giovani. Un dramma che ha sconvolto anche la Valtiberina aretina, che i ragazzi erano soliti frequentare, tanto che la notte dell'incidente erano diretti verso Sansepolcro dove avrebbero dovuto concludere la serata in una discoteca. In particolare Nico Dolfi era molto conosciuto: aveva frequentato il liceo scientifico "Città di Piero" e proprio l'istituto con un toccante post lo ha ricordato. "Sarai sempre a scuola con noi" ha scritto la digirenza ricordando il solare e sorridente Nico. 

Continua il cordoglio in città. Stamattina in diverse chiese, durante la messa domenicale, si è pregato per i 4 giovanissimi deceduti.

Anche il calcio si è fermato per ricordare Gabriele, Natasha, Nico e Luana: nella partita fra il Trestina e il Livorno – che si è tenuta allo stadio Bernicchi di Città di Castello – c'è stato un minuto di silenzio, mentre gli ultrà toscani hanno esposto uno striscione di cordoglio: ''Livorno è vicina alle famiglie di San Giustino''.

Intanto lunedì 5 dicembre si celebreranno i funerali di Luana e Nico, anche loro pare legati da una forte simpatia. La funzione religiosa della prima, la diciassettenne, si terranno nella chiesa di Monte Santa Maria Tiberina, dove viveva la ragazza alle 14,30. Alle 15, invece, nella chiesa di Riosecco, quartiere alle porte di Città di Castello, alle 15 si terrà il funerale di Nico Dolfi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a San Giustino: inchiesta per omicidio stradale. L'ultimo saluto a Nico e Luana

ArezzoNotizie è in caricamento