menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via la raccolta regali per i bambini meno fortunati: l'iniziativa arriva a Sansepolcro

Su iniziativa di Valentina Monti, in collaborazione con il comitato Nessunisola e per tramite della Caritas, ha preso vita un progetto per il “regalo sospeso” dedicato alle famiglie in difficoltà

Si chiama “Scintille di felicità, un regalo per ogni bambino” l’iniziativa ideata da Valentina Monti per il comitato Nessunisola, con il sostegno del Comune di Sansepolcro e l’azione operativa della Caritas. Un progetto di solidarietà che ha voluto aiutare le famiglie in situazioni di fragilità economica nella città natale di Piero della Francesca, a non far mancare ai propri figli l’appuntamento con Babbo Natale.

L’iniziativa solidale ha riscosso un successo e una partecipazione sorprendenti, riuscendo in pochi giorni a raccogliere ben oltre i 141 doni necessari per i bambini censiti dalla Caritas e stimolando la comunità a farsi carico di quei bisogni immateriali che sanno essere a volte più importanti del denaro. Sono infatti ben 645 i doni di ogni genere che sono stati raccolti anche grazie al sostengo delle parti sociali ed economiche di Sansepolcro: Confcommercio, Confesercenti, Associazione Commercianti del Centro Storico che si sono impegnate a raccogliere i pacchi regalo, anche per tramite dei club Fidapa, Inner Wheel, Lions, Rotary e Soroptimist che hanno offerto i primi 50 regali sospesi. A questi si aggiungono oltre 500€ che sono stati lasciati da anonimi donatori ai negozianti con la richiesta di destinarli all'acquisto di libri scolastici.

In questo momento così difficile per tante famiglie, che devono ricorrere agli aiuti alimentari distribuiti dalla Caritas, ci siamo chiesti se Babbo Natale ce la farà a raggiungere tutti i bambini – dichiara Valentina Monti di Nessunisola - da qui l’idea del “Regalo sospeso”, il modo con cui ognuno di noi può diventare l’anonimo Babbo Natale di un bambino sconosciuto, la scintilla che contribuirà ad accendere la speranza e la magia del Natale in tutte le case. Perché siamo una comunità, e non vogliamo lasciare indietro nessuno”.

E proprio la Caritas, tramite la sua presidente Cristina Franceschini ha diffuso i dati del bisogno assistenziale nel territorio: “Sono 141 i bambini di Sansepolcro, divisi in diverse classi di età (33 bambini 0/3 anni - 24 bambini 3/6 anni - 84 bambini 6/12 anni) a cui la comunità si impegna a portare un giocattolo, un libro, un dono per questo Natale. Al Centro di Distribuzione Alimentare nei giorni delle feste, insieme al pacco con i prodotti tipici del Natale, donato dai Cavalieri di Malta, ci saranno anche i regali per i bambini. Siamo entusiasti di questa iniziativa, sappiamo che purtroppo ce ne è bisogno”.

Nel mese di dicembre è stato possibile acquistare in tutti i negozi di Sansepolcro un Regalo Sospeso per un bambino, lasciarlo al negozio e poi la Caritas, sapendo quali sono le famiglie bisognose, per Natale lo consegnerà alle stesse insieme al pacco alimentare a cui hanno già diritto.

Il 2020 è stato durissimo per un numero crescente di famiglie che hanno sentito le difficoltà di una crisi non solo sanitaria, ma economica e sociale – afferma Valentina Monti - e allora ci pensa il cuore di una comunità viva e attiva, come quella di Sansepolcro. Ogni cittadino potrà aiutare Babbo Natale, perché non ci può essere vera festa per tutti finché esisteranno bambini tristi davanti all’albero senza regali, e genitori affranti per non poter soddisfare un desiderio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento