Sansepolcro

Incubo in casa: botte ai genitori, alla sorella e al fratello disabile. Arrivano i carabinieri: arrestato

La denuncia dopo l'ennesimo episodio di violenza in famiglia

E' finito in manette dopo le ripetute violenze nei confronti dei genitori, della sorella e del fratello disabile. Voleva da loro i soldi e a volte se li era presi senza permesso. Così i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sansepolcro hanno tratto in arresto un uomo, domiciliato in Valtiberina ma originario della Campania.

L’uomo, si era da poco trasferito a casa dei familiari dopo aver scontato gli arresti domiciliari e la sorveglianza speciale in Campania, negli ultimi mesi si è reso protagonista di comportamenti ripetutamente violenti e minacciosi nei confronti degli anziani genitori, della sorella e del fratello disabile anche derubandoli e percuotendoli in più occasioni. Le vittime, ormai stanche, hanno deciso di rivolgersi ai carabinieri che dopo essere intervenuti a casa hanno tratto in arresto e tradotto in carcere l’uomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incubo in casa: botte ai genitori, alla sorella e al fratello disabile. Arrivano i carabinieri: arrestato

ArezzoNotizie è in caricamento