SansepolcroNotizie

Il Pd di Sansepolcro: "Tra rinunce e adesioni al gruppo misto, quanti mal di pancia nelle civiche"

La nota del Partito Democratico biturgense a proposito delle novità in consiglio comunale dettate dalla scelta del nuovo assessore Francesco Del Siena

Il sindaco Mauro Cornioli

"Il Partito Democratico e il Gruppo consiliare PD-InComune danno il benvenuto in Consiglio Comunale a Simona Bartolo che prende il posto di Francesco Del Siena, recentemente nominato assessore all’Urbanistica e al turismo dopo le dimissioni del vice-sindaco Luca Galli". Attacca così na nota del Pd biturgense, a proposito delle novità in consiglio comunale.

"Già l’aver perso a pochi mesi dalla fine del mandato il vice-sindaco non è stato indolore per l’Amministrazione a guida Cornioli, ma questo avvicendamento sta mettendo in luce le difficoltà di tenuta di una compagine civica con troppe e contrastanti ambizioni politiche. Infatti, Simona Bartolo, nel suo bell’intervento di ieri sera ha annunciato di aderire al gruppo misto e di sedere con la maggioranza consiliare. Ricordiamo che Simona Bartolo ha fatto campagna elettorale nella lista dei Democratici per Cambiare e risultava la terza dei non eletti, prima di lei altre due candidate hanno rifiutato il posto in Consiglio. Tra rifiuti e adesioni al gruppo misto non ci sembra che le liste civiche in appoggio di Cornioli godano di buona salute, anzi le parole della consigliera Meri Torelli del Gruppo Il Nostro Borgo lasciano trasparire difficoltà di relazione e preoccupazioni in seno alla maggioranza che esce da questa vicenda indebolita. I Democratici per Cambiare non solo perdono un consigliere, ma anche un posto in Commissione Urbanistica a favore della lista il Nostro Borgo che con la nomina a vice-sindaco della dottoressa Vannini è l’unica compagine che esce rafforzata da questo valzer di poltrone. Anche il sindaco, nel suo discorso, ha sottolineato la difficoltà delle liste civiche e il percorso non sempre facile che le accompagna. Forse come avevamo suggerito noi, l’intera vicenda poteva essere gestita in maniera più responsabile con una divisione di deleghe tra gli assessori e l’urbanistica al aindaco, in un momento molto complesso per la gestione del progetto del nuovo Parco commerciale alle porte della città. Tutto è andato diversamente e ora la maggioranza si trova un nuovo gruppo con il quale fare i conti e una consigliera che rivendica il proprio ruolo per conto delle donne che non sono state elette nella lista dei Democratici per Cambiare. Chi è causa del suo mal pianga sé stesso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento