Sansepolcro

Il Palio dei Rioni di Sansepolcro ai balestrieri di Porta Fiorentina: è il successo numero 30

La 42esima edizione del Palio dei Rioni, disputatasi nella serata di mercoledì 5 settembre in una piazza Torre di Berta gremitissima di spettatori, ha incoronato ancora una volta vincitori i balestrieri di Porta Fiorentina, che collezionano così...

premiazione campione cittadino 2018

La 42esima edizione del Palio dei Rioni, disputatasi nella serata di mercoledì 5 settembre in una piazza Torre di Berta gremitissima di spettatori, ha incoronato ancora una volta vincitori i balestrieri di Porta Fiorentina, che collezionano così il successo numero 30 di sempre, lasciando inchiodati per il quarto anno consecutivo a quota 12 i rivali di Porta Romana.

Un divario che si è ulteriormente allargato in favore dei "gigliati", abili nello sfruttare gli errori dei portacolori della "lupa", che si sono smarriti dopo una buona partenza. Claudio Boncompagni (pressoché perfetto il suo centro), Simone Carbonaro e Gian Luca Baldi hanno infatti sfruttato al meglio il vantaggio di tirare per primi, così come sul versante opposto hanno replicato Federico Romolini e Duilio Chimenti. Sul 3-2 in suo favore, però, Porta Romana si blocca e non va più a segno: Franco Trappoloni ha in mano la freccia che può consegnare il quarto punto, perchè il neo-campione cittadino Riccardo Bonauguri gli lascia spazio con il puntale in basso rispetto al centro, ma "scorniola" clamorosamente, poi è bravo Roberto Pancrazi a operare il "break" nei confronti di Andrea Cestelli e Paolo Gherardi firma per questione di millimetro il 5-3 su Mirko Bernardini, chiamato all'ultimo istante a sostituire lo sfortunato Lorenzo Dell'Omarino, impossibilitato a tirare per la rottura improvvisa dell'arco. A questo punto, Porta Romana non può più sbagliare, ma Matteo Casini - che ha la precedenza nella nona tornata - spedisce la verretta sulla rotella e allora Viviano Zanchi ha il solo problema di centrare il corniolo, cosa che riesce puntualmente a fare, consegnando il punto numero 6 e, con esso, il trionfo a Porta Fiorentina. Festa dunque in casa viola, con il nuovo capitano Maurizio Alessandrini subito vincente ed ennesima delusione per la parte in giallorosso e per il capitano esordiente Silvio Panichi. Ottime la regia e le coreografie dell'appuntamento, che ha visto l'ingresso in piazza dei due cortei rionali e di quello con il gonfalone della Società Balestrieri, dopodichè si è preceduto con la premiazione del campione cittadino 2018, Riccardo Bonauguri (al quale quello uscente, Franco Trappoloni, ha consegnato il collare) e del secondo e terzo classificato, Andrea Giovagnini e Gian Luca Baldi. Il maestro di campo, Marco Barna, ha poi consegnato il microfono ai cantori in ottava rima, Giancarlo Baglioni e Massimo Mazzi, che hanno "acceso" l'entusiasmo della piazza, con anche una delegazione dei balestrieri di Gubbio e degli ospiti di Visè ad assistere dalla tribuna centrale. Una punta di goliardia fra i due rioni, che hanno giocato sul totale delle singole affermazioni, ora ritoccato sul 30 a 12 in favore di Porta Fiorentina, che ha allungato con decisione all'indomani del 1991, unico anno nel quale il Palio dei Rioni non è andato in scena: relativamente alle ultime 27 edizioni, infatti, i viola hanno un parziale di 22 vittorie contro le sole 5 ottenute dai giallorossi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Palio dei Rioni di Sansepolcro ai balestrieri di Porta Fiorentina: è il successo numero 30

ArezzoNotizie è in caricamento