rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
Sansepolcro Sansepolcro

Sanità, Menichella: "Organico di Medicina interna torna a contare tre medici"

Con un organico di tre unità, però, sarà possibile garantire una migliore continuità assistenziale e, quindi, una cura più appropriata ed efficace per i pazienti

"E’ necessario un aggiornamento sulla situazione dell’organico medico dell’Unità di Medicina del nostro ospedale". Si esprime così Mario Menichella, assessore alla sanità del Comune di Sansepolcro, che continua: "E’ doveroso rassicurare la popolazione rispetto alle voci e alle notizie pubblicate negli ultimi giorni: da metànovembre, con il rientro in servizio della dottoressa Chiara Giulietti, l’organico di medicina interna dell’Ospedale di Zona della Valtiberina torna a essere costituito da tre unità mediche, attualmente tutte operative”. A tale proposito l’assessore esprime un sincero ringraziamento alla titolare del reparto, la dottoressa Roberta Mastriforti, e alla dottoressa Giuliana Peruzzi: "in questo periodo critico, che è durato quasi due anni, con la loro professionalità e abnegazione hanno consentito la continuazione del fondamentale servizio di medicina." 

Menichella precisa, poi, che le assenze sono state sempre correttamente sopperite grazie all’intervento della dirigente dell’ospedale, la dottoressa Barbara Innocenti, e del dottor Massimo Alessandri, responsabile del dipartimento aziendale di medicina, che hanno messo in atto un meccanismo di gestione in rete. I turni sono stati coperti prevalentemente con medici del San Donato di Arezzo e della Fratta di Cortona, la cui collaborazione è stata essenziale.

Oggi lo strumento della gestione in rete è uno strumento imprescindibile per far funzionare gli ospedali e dovrà rimanere attivo. Con un organico di tre unità, però, sarà possibile garantire una migliore continuità assistenziale e, quindi, una cura più appropriata ed efficace per i pazienti.

“L’attenzione dell’amministrazione comunale, sindaco ‘in primis’, sarà massima” - conclude l’assessore Menichella -   “Oggi è lecito chiedere non solo il ripristino dei posti letto sospesi per la carenza di medici, ma anche il completamento dell’organico, per il numero di unità che le norme organizzative assegnano ai reparti di medicina interna degli ospedali del nostro livello”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, Menichella: "Organico di Medicina interna torna a contare tre medici"

ArezzoNotizie è in caricamento