SansepolcroNotizie

“M’illumino di meno” a Sansepolcro

Il Comune di Sansepolcro e l’Associazione Cultura della Pace, in collaborazione con l’Istituto d’istruzione Superiore “Liceo Città di Piero”, l’Istituto d’istruzione Superiore “G. Giovagnoli” e l’Oratorio “Mons. Pompeo Ghezzi” aderiscono alla giornata per il risparmio energetico “m’illumino di meno”

Il Comune di Sansepolcro e l’Associazione Cultura della Pace, in collaborazione con l’Istituto d’istruzione Superiore “Liceo Città di Piero”, l’Istituto d’istruzione Superiore “G. Giovagnoli” e l’Oratorio “Mons. Pompeo Ghezzi” aderiscono alla giornata per il risparmio energetico “m’illumino di meno” promossa da Caterpillar, trasmissione radiofonica di Rai Radio2, Premio Nazionale “Cultura della Pace-Città di Sansepolcro” nel 2016.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questa edizione è dedicata, oltre che alla tradizionale diminuzione di energia elettrica attraverso lo spegnimento di pubbliche illuminazioni, a ridurre la CO2 dell’atmosfera attraverso la messa a terra di ogni tipo di pianta possibile. Il nostro comune, su indicazione dell’Associazione Cultura della Pace ha deciso la piantumazione di un ginkgo biloba, pianta che ha resistito al bombardamento di Hiroshima. Sei alberi di Ginkgo biloba, infatti, sopravvissero anche se soltanto a 1-2 km dall'epicentro dell'esplosione. Seppur pesantemente danneggiati dall'esplosione stessa, la porzione interrata delle piante era infatti ancora viva e gettò nuovi germogli che ancora oggi risultano vivi e senza nessuna particolare deformità, diventando simbolo di speranza per il Giappone e non solo. Oltre al normale significato di piantare un albero, questo gesto vuol ricordare l’importanza di coltivare la nonviolenza quale utile mezzo per la risoluzione dei conflitti rifiutando ogni tipo di violenza. Gli studenti dell’Istituto d’istruzione Superiore “G. Giovagnoli” realizzeranno una targa commemorativa che sarà posizionata all’atto della piantumazione, Venerdì 6 Marzo 2020 alle ore 18 presso i Giardini di Via XXV Aprile, luogo simbolico di resistenza alla violazione dei diritti dell’Uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento