Sabato, 31 Luglio 2021
Sansepolcro

Lega Nord Sansepolcro: "Sui fitofarmaci la maggioranza fa “spalluccia” per gli interessi di pochi"

Di seguito la presa di posizione della Lega Nord di Sansepolcro in seguito all'ultimo consiglio comunale. Quello approvato da Cornioli e 5 stelle è di fatto un regolamento sulle distanze, che non norma i fitofarmaci e che porterà ad una quasi...

lega_nord

Di seguito la presa di posizione della Lega Nord di Sansepolcro in seguito all'ultimo consiglio comunale.

Quello approvato da Cornioli e 5 stelle è di fatto un regolamento sulle distanze, che non norma i fitofarmaci e che porterà ad una quasi sicura svalutazione dei terreni dei piccoli agricoltori.

Il regolamento approvato durante l'ultima seduta del consiglio comunale con il voto favorevole di maggioranza, cinque stelle e un solo voto del PD, sembra confermare che nulla valgono le istanze dei piccoli agricoltori e imprenditori agricoli. Di fatto, quello approvato, non è un regolamento sui prodotti fitosanitari, ma un regolamento di polizia rurale sulle distanze, che nulla di nuovo porterà a tutela dell'ambiente, in quanto i fitofarmaci di per se non vengono normati; l'unico vero effetto sarà quello relativo ad una svalutazione quasi certa dei terreni agricoli del Comune di Sansepolcro, che saranno soggetti a regole più stringenti rispetto a quelli dei Comuni vicini in termini di distanze.

Inoltre, è assurdo pensare che anche semplici hobbisti, come cittadini che tengono un orticello, debbano stare attenti a non incorrere in sanzioni a causa di un nuovo regolamento, magari perché si da il verde rame.

Per quanto riguarda le critiche mosse dal movimento 5 stelle, rimandiamo al mittente l'accusa di aver espresso notizie false, così come rimandiamo al mittente l'affermazione che il Consigliere Comunale Alessandro Rivi abbia sempre annuito sul lavoro in commissione: se non fosse stato per il lavoro del Consigliere, forse avremmo oggi nel regolamento una serie di regole, burocrazia e prescrizioni ridicole, che venivano portate nelle prime bozze, segno di totale ignoranza in tema di lavoro agricolo e di conoscenza del nostro territorio; forse avremmo oggi ulteriori divieti su prodotti e su attrezzature di cui, probabilmente tuttora, il 5 stelle non conosce uso e significato.

Per quanto riguarda la nostra "credibilità", starà a chi conosce il mondo agricolo e a tutti coloro che assisteranno agli effetti di questo regolamento giudicare: abbiamo deciso di ascoltare le istanze di tutti. Evidentemente, invece, il grande risultato sbandierato dal mega inciucio fra Cornioli e 5 stelle, vede appagata la voglia di cavalcare un tema nato da uno scontro mediatico in vallata e la tutela di interessi che di certo non sono quelli dei piccoli imprenditori agricoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord Sansepolcro: "Sui fitofarmaci la maggioranza fa “spalluccia” per gli interessi di pochi"

ArezzoNotizie è in caricamento