menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'estate a tutto Kilowatt. Ai nastri di partenza l'edizione 2019

In replica tutti i giorni del festival alle 17 e alle 19; sabato 27 l’appuntamento di chiusura sarà alle 17 e vedrà la  collaborazione della filarmonica Sansepolcro

Al via la diciassettesima edizione di Kilowatt Festival che dal 19 al 27 luglio anima la cittadina di Sansepolcro con 75 aperture di sipario tra teatro, danza, circo e musica. In apertura di festival la prima nazionale di La notte è dei fantasmi di Eleonora Pippo (ore 20:15 e 21:50, Teatro alla Misericordia), dall’omonima sceneggiatura originale per fumetto di Ratigher, un progetto partecipativo che coinvolge 30 adolescenti di Sansepolcro: un teen thriller che racconta le paure degli adolescenti e l’uso del web nella contemporaneità. Altra performance che debutta in prima nazionale è 9 lune, realizzata per Kilowatt da Tamara Bartolini e Michele Baronio in occasione del cinquantennale dall’allunaggio. Il progetto nasce nel periodo di residenza creativa sul territorio e si svolge ogni giorno in una diversa abitazione di Sansepolcro: 9 abitanti, 9 case o spazi legati a quegli abitanti, 9 LP musicali, 9 giorni di performance che intreccia ricordi, biografie, musiche, visioni, desideri. 

In replica tutti i giorni del festival alle 17 e alle 19; sabato 27 l’appuntamento di chiusura sarà alle 17 e vedrà la  collaborazione della filarmonica Sansepolcro. Per la prosa, alle 18 presso Palazzo delle Laudi, va in scena Regina Coeli di Carolina Balucani con Matteo Slovacchia: lo spettacolo, vincitore del premio tuttoteatro.com alle arti sceniche “Dante Cappelletti” 2017 e finalista di NDN - Network Drammaturgia Nuova, è ispirato alle vicende dei ragazzi morti in carcere e dedicato alle loro madri. Segue l’anteprima di  La Piazza – ovvero l’arte di rimediare (22:05, Auditorium Santa Chiara) di Fiammetta Perugi, una commedia che affronta il tema della moderna evoluzione del commercio, fra la diffusione di grandi centri commerciali e la concorrenza dell’e-commerce. Completano il programma degli spettacoli della giornata l’anteprima di e·stin·zió·ne diC&C Company / Ortika (23.10, chiostro Santa Chiara), performance di danza sulla crisi della nostra civiltà con Chiara Osella, e Il giro della piazza della compagnia Madame Rebiné (ore 22, piazza Torre di Berta) una commedia circense dedicata al ciclismo. Dopo gli spettacoli, l’appuntamento è al Teatro alla Misericordia per il dopofestival a cura di Mearevolutionae: il primo concerto è quello di Puscibaua, vincitore delle finali umbre dell’Arezzo Wave Band. Nella giornata di venerdì 19 sono inoltre previste le inaugurazioni delle mostre 1+1=3 di Riccardo Lorenzi (inaugurazione ore 17:45, chiostro del Duomo) e Enigmi del Visionario Andrea Vezzini (inaugurazione ore 19:30, Palazzo Pretorio). Tra le numerose novità di quest’edizione, l’inaugurazione di Piazza dei Beni Comuni n?17: luogo d’incontro per la promozione e la divulgazione della sostenibilità, uno spazio di esperienze condivise; un’agorà contemporanea dove “Partecipare è normale”. 

Lo spazio è aperto tutti i giorni alle logge di Palazzo delle Laudi per 9 giorni, dalle 16:30 a mezzanotte.

Ulteriori info www.kilowattfestival.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Documenti

E' ufficiale: la Toscana resta in zona gialla

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

  • Psicodialogando

    L’uomo è davvero più interessato al sesso della donna?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento