SansepolcroNotizie

Un ponte tra Sansepolcro e Vienna per un progetto artistico

Primo appuntamento per partecipare al progetto, mercoledì 14 ottobre, al Teatro alla Misericordia di Sansepolcro

L’Associazione CapoTrave/Kilowatt di Sansepolcro cerca cittadini per sviluppare un progetto partecipativo finalizzato a commissionare un’opera d’arte. Non sono richieste competenze specifiche, ma solo la disponibilità a incontrare altri cittadini per dibattere insieme temi rilevanti per la città di Sansepolcro e per confrontarsi con un analogo gruppo di Vienna, fino ad arrivare a commissionare a un artista un’opera comune che sarà realizzata la prossima estate. La partecipazione è aperta a tutti: il primo appuntamento è previsto mercoledì 14 ottobre, alle 21, al Teatro alla Misericordia di Sansepolcro (info e iscrizioni a michele.rossi@kilowattfestival.it). L’idea nasce in seno al progetto europeo Be SpectACTive! dalla collaborazione tra l’Associazione CapoTrave/Kilowatt e brut, realtà artistica viennese. Le due realtà dialogheranno a distanza per identificare le linee guida utili alla realizzazione di un’opera artistica che verrà poi affidata, tramite bando, a un artista professionista. L’intento è quello di creare un ponte tra le due città europee e attivare la cittadinanza, rendendola partecipe e consapevole dei processi creativi, com’è nel DNA dell’associazione biturgense.
Tutti gli eventi di CapoTrave/Kilowatt si svolgono nel pieno rispetto delle normative anti-Covid19, con distanziamento tra le poltrone, le mascherine e la registrazione dei nomi dei presenti, che non potranno essere più di 42. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento