rotate-mobile
Sansepolcro

Nasce l'Istituto istruzione secondaria superiore Città di Sansepolcro

La decisione è quella che arriva al termine della conferenza zonale istruzione tenutasi a palazzo delle Laudi e presieduta dall’assessore comunale Mario Menichella

Sansepolcro ha il suo nuovo polo scolastico. Si chiamerà Istituto istruzione secondaria superiore (Iiss) “Città di Sansepolcro” e raggrupperà il liceo scientifico “Piero della Francesca”, l'istituto tecnico “Luca Pacioli”, il liceo artistico “Giovagnoli” e l'istituto professionale “Buitoni”.

La decisione è quella che arriva al termine della conferenza zonale istruzione tenutasi a palazzo delle Laudi e presieduta dall’assessore comunale Mario Menichella. La riunione ha visto la partecipazione di istituzioni dell’intera vallata, dirigenti scolastici, rappresentanze dell’ufficio scolastico provinciale, organizzazioni sindacali di settore oltre al dirigente scolastico provinciale, Roberto Curtolo, collegato in streaming.

L’incontro, allestito in forma straordinaria all’indomani della delibera emessa dalla giunta regionale in cui, di fatto, viene sancita la perdita di autonomia del liceo artistico “Giovagnoli”, ha adempiuto al suo dovere principale, quello cioè di inoltrare alla Regione Toscana la deliberazione sulla nuova composizione per gli istituti superiori.

Unanime, da parte di tutti i presenti, il dispiacere per la soluzione adottata con la perdita di autonomia del “Giovagnoli”. Così come è stata unanime la critica mossa per una tempistica del provvedimento che cade in piena fase dell’orientamento scolastico anche perché nell’ottobre scorso, durante i lavori della conferenza provinciale sul dimensionamento, non si erano registrati segnali in tal senso.

“Ringrazio tutti i partecipanti alla conferenza zonale - ha commentato l’assessore Mario Menichella - che con i loro contributi hanno permesso di sviluppare un dibattito di spessore e di operare una scelta. Quanto avvenuto a carico del Giovagnoli non era inaspettato, ma di sicuro è stato anticipato. Per questo inoltreremo alla Regione Toscana una nota di critica per la tempistica adottata. Adesso siamo di fronte a un nuovo polo scolastico. L’importante è lavorare ora tutti assieme per la conservazione delle specificità dei singoli istituti che compongono la nuova entità, promuovere adeguatamente le scuole e rassicurare le famiglie sulle offerte formative”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce l'Istituto istruzione secondaria superiore Città di Sansepolcro

ArezzoNotizie è in caricamento